Investire nel litio è un'opportunità da non lasciarsi sfuggire in questo inizio del 2019. La domanda aumenta facendone la commodity con il maggiore rialzo dell’ultimo secolo.Il litio è un metallo dal colore argenteo e dalle proprietà chimiche uniche, che ne fanno il metallo più leggero tra gli elementi solidi.

Le batterie agli ioni di litio sono delle batterie ricaricabili, in grado di trasformare l’energia chimica in energia elettrica; sono più leggere, compatte e convenienti rispetto le precedenti batterie al nichel.

Il litio ha svariate applicazioni: tradizionalmente utilizzato in ambito elettronico oggi rappresenta la risorsa principale per la creazione delle batterie delle auto elettriche.

Questo metallo sta avendo una sempre maggiore diffusione al livello globale.

Si prevede un forte incremento del suo valore: il litio oggi rappresenta un enorme possibilità di investimento.

Come investire nel litio?

Vi starete domandando: come è possibile investire nel litio?.

Bene, è possibile acquistare le azioni delle aziende che operano nel settore.

Il metodo più semplice è attraverso i CFD, cioè i contratti per differenza: sono quelli che si acquistano quando si decide di investire tramite un broker di trading.

Il vantaggio di questo metodo è che non sono richieste grandi somme di denaro per iniziare (sono sufficienti 100 euro). Inoltre, si potrà guadagnare sia se il prezzo del litio sale, sia qualora dovesse scendere.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le aziende che operano nel settore.

Le aziende che operano nel settore del litio.

Primo produttore al mondo di litio, la Sociedad Química y Minera de Chile (SQM) è una compagnia mineraria cilena quotata a Wall Street con uffici in oltre 20 paesi e clienti in 110 nazioni. Secondo le stime, in Cile si trovano un quinto delle riserve mondiali di litio.

La BYD Company Limited, secondo produttore mondiale di batterie,  è una società cinese quotata alla Borsa di Hong Kong a partire dal 2002.

Oggi è anche il produttore di auto elettriche più vendute nel mercato cinese.

La FMC Corporation è una società americana con sede a Philadelphia: con una capitalizzazione di mercato pari a 11,56 miliardi di dollari, opera nel settore chimico. Gestisce la miniera di Salar del Hombre Muerto in Argentina, occupandosi dell’estrazione di litio attraverso Livent (LTHM) - quotata a Wall Street dal 2018.
 
Con una capitalizzazione di mercato pari a 10,37 miliardi di dollari, Albemarle Corporation (ALB) è quotata a Wall Street. Con sede nella Carolina del Nord, Albermarle conta 5.000 dipendenti e clienti in 100 diversi paesi in tutto il mondo, risultando la compagnia con i maggiori profitti.

Panasonic, fondata a Osaka nel 1918 da Konosuke Matsushita.è oggi partner di Tesla nella Gigafactory (la fabbrica di batterie più grande al mondo) ed uno dei primi produttori al mondo di batterie per auto elettriche.

Tesla, specializzata nella produzione di veicoli elettrici, pannelli fotovoltaici e sistemi di stoccaggio energetico, ha creato la Gigafactory per rispondere alla necessità di fornire le batterie sufficienti a soddisfare la domanda dei veicoli elettrici. Oggi, la Gigafactory produce accumulatori di carica elettrica fissi (batterie), sia in ambito domestico (PowerWall), sia in ambito di reti elettriche su aree estese.

Conviene investire nel litio?

Il trend di lungo termine della domanda di litio sembra essere molto accattivante agli occhi degli investitori.

Se siete disposti a scommettere sull’aumento della domanda dei prodotti correlati al litio, come le batterie per le auto elettriche, per gli smartphone o gli elettrodomestici, allora siete anche pronti a scommettere sul rialzo dei prezzi del litio.

Il settore è una realtà in forte espansione: basti pensare che un paese come la Cina ha appena dichiarato di essere al lavoro per terminare la produzione e la vendita di veicoli a combustione interna a favore dei veicoli elettrici. Il Regno Unito vieterà le auto non elettriche a partire dal 2040. L’inevitabile passaggio ai veicoli elettrici spingerà l’aumento della domanda di batterie al litio e il valore dei suoi fornitori.

Stiamo già assistendo ad un forte aumento delle azioni di Tesla, con un guadagno annualizzato intorno al 70%.

Secondo una ricerca, le entrate mondiali derivanti dalla vendita di batterie agli ioni di litio raggiungeranno i 36,5 miliardi di dollari entro la fine del prossimo anno.

Si tratta del rialzo maggiore di una commodity nel corso dell’ultimo secolo.

Detto questo, investire nel litio  è un'opportunità da non lasciarsi sfuggire in questo inizio del 2019.

Il litio nei metodi di negoziazione online.

Come abbiamo accennato, i CFD rappresentano un metodo molto efficace per investire nel litio. Vi ricordiamo di affidarvi esclusivamente a broker certificati al 100%. Le piattaforme a disposizione garantiscono un importante supporto attraverso la presenza di molti strumenti, tra i quali il grafico in tempo reale, indispensabile per attuare le giuste strategie, oppure la velocità di apertura delle operazioni di proprio piacimento. Inoltre, grazie alla modalità demo, si ha l’opportunità di incrementare le proprie capacità per poi iniziare ad operare con un patrimonio reale.