Prysmian: incassi recordI progressi tecnologici sono ormai all’ordine del giorno e, in un mondo basato in buona parte sulla velocità in qualsiasi settore, Prysmian, produttore mondiale di cavi riguardanti sia le telecomunicazioni di fibre ottiche sia settori energetici, ha tutte le caratteristiche per riuscire a diventare una tra le migliori aziende italiane di questo 2016. Partita anni fa con molti buoni propositi, ha fin da subito dimostrato la propria competenza nel suo settore di appartenenza, portando a termine innumerevoli progetti che, con il passare delle stagioni, le hanno permesso di accrescere la sua fama a livello mondiale. Presente in circa 50 paesi, tale società offre lavoro a più di 19000 dipendenti, divisi nei tantissimi stabilimenti sparsi in tutto il territorio; se ne contano circa 89 stando alle ultime rilevazioni territoriali.

Esaminando uno degli aspetti che più ci interessa, ovvero quello dei risultati aziendali, si intuisce subito come Prysmian abbia concluso il precedente anno in una maniera sorprendente. L’utile netto del gruppo italiano ha toccato quota 214 milioni di euro che, tradotti in percentuale rispetto ai risultati del 2014, dimostrano un miglioramento dell’86,2%. Aumenti sostanziosi si sono visti anche nel margine operativo lordo rettificato, balzato a 623 milioni di euro con un aumento del 22,6%. I continui incassi, e il rinnovo continuo del sistema di produzione, permettono a Prysmian di guardare con ottimismo il futuro e di puntare a nuovi utilizzi di capitale negli investimenti, soprattutto in nazioni estere, allargando così il proprio orizzonte di espansione.

Nuove commesse milionarie per Prysmian

Nuove commesse milionarie per PrysmianDopo l’entusiasmante notizia della commissione riguardo un nuovo collegamento energetico tra la Danimarca e l’Olanda affidata a Prysmian per 250 milioni di euro, sono a breve giunte voci di un nuovo contratto stellare. A differenza del primo contratto citato, che avrà il compito di creare un sistema di fornitura ad alta tensione per migliorare la qualità della vita nelle città beneficiarie, il secondo tratterà la messa in opera di un collegamento sottomarino di interconnessione tra la Cina e l’isola di Hainan. Stando alle ultime indiscrezioni, anche in questo caso si parla di cifre elevatissime, poiché tutta l’opera dovrebbe aggirarsi intorno ai ben 140 milioni di euro. Per quanto concerne i tempi di consegna dei due progetti, possiamo dire che per quello in Cina non si sa ancora nulla di preciso, mentre per quello in Olanda i lavori dovrebbero terminare entro e non oltre il 2018. Si tratta ovviamente di lavori a lungo termine che danno molta occupazione al gruppo, in attesa di nuove ed entusiasmanti proposte.

Proprio come abbiamo citato in precedenza, uno degli obiettivi fondamentali di qualsiasi azienda è proprio quello dell’espansione territoriale. Entrare in nuovi mercati ha infatti un duplice risultato:  da una parte contribuisce ad aumentare le proprie competenze a livello lavorativo, dall’altra migliora il curriculum aziendale rispetto ad altri competitors. A dimostrazione dei nuovi investimenti attuati dal gruppo italiano, troviamo, strettamente collegato con il primo contratto citato, un miglioramento nelle linee produttive nello stabilimento in Finlandia da circa 10 milioni di euro. Ruoli importanti all’interno di Prysmian sono affidati a Massimo Battini, il quale, fiducioso per il suo team di lavoro, ha dichiarato che l’importante commessa vinta dimostra a pieno il ruolo da leader  che possiede nel settore dei cavi sottomarini. In un clima così dinamico siamo davvero curiosi di scoprire cosa succederà nei prossimi mesi, i quali dovranno essere costantemente tenuti sotto controllo anche per quanto riguarda eventuali analisi dal punto di vista azionario.

Andamenti Prysmian sopra le aspettative

Quella di Prysmian sembrerebbe davvero una storia di successi e, grazie al raggiungimento dei vari obiettivi aziendali, tra i quali quello dell’Ebitda, le percentuali del gruppo hanno completamente sovrastato le aspettative degli analisti che non consideravano una crescita così imponente. Terminato già da un pezzo il 2015, la società si prepara adesso a mandare in porto moltissimi progetti per questo nuovo anno (alcuni già in fase di avvio, altri ancora in fase di programmazione). Oltre a dare grandi soddisfazioni dal punto di vista aziendale, Prysmian riesce ad avere ottimi risultati anche per quanto riguarda il suo andamento nella Borsa Italiana. In un clima così ostile per le negoziazioni, soprattutto per le tensioni fra i vari mercati esteri che portano scompiglio fra i titoli azionari, tale società può sicuramente essere presa in considerazione. Esaminare le aziende dal punto di vista lavorativo, guardando con occhio critico le varie commissioni affidate nei vari esercizi, permette di capire uno degli elementi più importanti nel campo delle negoziazioni: quello della durata (a breve o a medio-lungo termine).

Prysmian in Borsa a Piazza Affari

Tenendo bene in mente i dati precedentemente citati riguardo gli ultimi fatturati e le nuove commesse affidate a questo gigantesco gruppo italiano, non resta altro che applicare la propria strategia di negoziazione attuando contemporaneamente sia le doverose analisi informative sia quelle tecniche (come ad esempio la visione dei grafici in tempo reale). Una delle ultime caratteristiche da tenere in considerazione è quella del moderno settore di appartenenza poiché, come tutti possono benissimo intuire, le aziende in linea con l’avanzamento tecnologico sono quelle che stanno avendo risultati migliori in questi ultimi anni.

Prysmian in Borsa a Piazza Affari

Avviandoci alle consuete battute finali, ricordiamo che Prysmian è presente nella sua borsa di riferimento attraverso il simbolo (PRY-I) e che è possibile negoziare con tale titolo attraverso le varie piattaforme di negoziazione online. Quest’ultime danno la possibilità di poter utilizzare i cosiddetti contratti per differenza che, rispetto ai metodi tradizionali, permettono sia di tenere sotto controllo le proprie aperture (attraverso le comodissime applicazioni per i dispositivi mobili) sia di poter sfruttare l’andamento dei prezzi dei titoli in entrambe le direzioni: al ribasso o al rialzo.

                  Web Trader piattaforma online