Thales Alenia Space, società controllata dal gruppo Finmeccanica, ha da poco concluso un accordo milionario che ha dell’incredibile. Nel corso di questo 2015 abbiamo già assistito al grande colpo messo a segno da Finmeccanica (la quale detiene il 33% della società precedentemente citata) per la costruzione di aerei da combattimento; ma adesso, grazie a questo ennesimo contratto vinto, possiamo confermare la chiusura di un anno stellare. I soldi stanziati serviranno per la produzione di alcuni satelliti, che dovrebbero essere chiamati “1C” e “1D” e che avranno il compito di far parte del prestigioso programma europeo di osservazione terrestre della costellazione Copernicus.

Contratto milionario per Alenia da 402 milioni di euro

I nuovi dispositivi, che verranno lanciati entro e non oltre il 2021, saranno dotati di particolari innovazioni tecnologiche che permetteranno agli studiosi di raggiungere una gittata enorme, grazie ai potentissimi radar in banda C ad apertura sintetica. Tra gli obiettivi prefissati ricordiamo in primo luogo quelli legati alla salvaguardia dell’ambiente (come ad esempio la sorveglianza dei ghiacciai, dell’ambiente marino, dello smog, della deforestazione) e in secondo luogo quelli legati ai cambiamenti climatici. Sono davvero tantissimi i satelliti mandati in orbita in questi ultimi anni a dimostrazione delle grandi abilità raggiunte dalla società che si appresta a diventare una tra le più importanti in questo settore all’avanguardia. 

I nuovi dispositivi, che verranno lanciati entro e non oltre il 2021, saranno dotati di particolari innovazioni tecnologiche che permetteranno agli studiosi di raggiungere una gittata enorme, grazie ai potentissimi radar in banda C ad apertura sintetica. Tra gli obiettivi prefissati ricordiamo in primo luogo quelli legati alla salvaguardia dell’ambiente (come ad esempio la sorveglianza dei ghiacciai, dell’ambiente marino, dello smog, della deforestazione) e in secondo luogo quelli legati ai cambiamenti climatici. Sono davvero tantissimi i satelliti mandati in orbita in questi ultimi anni a dimostrazione delle grandi abilità raggiunte dalla società che si appresta a diventare una tra le più importanti in questo settore all’avanguardia.

Titolo Finmeccanica: +120% da Maggio

Il titolo Finmeccanica (FNC-I) all’interno di Piazza Affari ha fin da subito guadagnato importanti percentuali che, anche in queste ultime ore, continuano a persistere. L’andamento positivo, secondo molti studiosi, sarebbe dovuto anche alla negazione dell’amministratore delegato, Mauro Moretti, di voler cedere AgustaWestland e alla smentita di un’eventuale offerta esterna alla società. Nell’intervista egli stesso ha poi continuato dicendo di sentirsi orgoglioso dei loro prodotti e di sentirsi in un settore tra i più utili e importanti al mondo con ottime prospettive di miglioramento per l’avvenire; concludendo infine con la conferma di aver effettuato notevoli investimenti volti all’espansione, soprattutto in Gran Bretagna. Bisogna dire che il titolo in questione continua a dare ottime soddisfazioni agli investitori che, dal lontano 14 Maggio del 2014, continuano a notare un grafico positivo, indice di un aumento del +120% da dopo l’avvio del nuovo consiglio amministrativo. Come ultimo fattore fondamentale di questi risultati positivi, sia dal punto di vista borsistico sia da quello societario, vi è la nascita di un’unica grande società che dovrebbe essere creata a breve. Continuando a leggere capirai meglio di cosa stiamo parlando.

Finmeccanica: “One Company” in arrivo

Con l’arrivo del nuovo anno Finmeccanica ha in serbo grandi cambiamenti che di certo cambieranno il modo di lavorare dell’intero gruppo. Nei primissimi mesi del 2016 nascerà “One Company”, con l’obiettivo di rivoluzionare tutta l’organizzazione di questa società industriale tecnologica. Il piano dovrebbe entrare a regime già dal primo Gennaio prevedendo l’unione di varie società fin ora controllate da Finmeccanica (considerata la holding per eccellenza). La nascita di “One Company” racchiuderà quindi Selex Es, Alenia, AgustaWestland e i rispettivi settori: sicurezza, difesa e aereospaziale. Principale obiettivo, ben delucidato dall’ AD Moretti, sarà quello di diminuire i costi di gestione e allo stesso tempo mantenere alto il livello di efficacia, efficienza ed economicità aziendale. Parlando in termini tecnici il piano studiato è stato definito “di divisionalizzazione” e garantirà quindi una serie di vantaggi in più oltre a quelli precedentemente descritti. In ultima analisi possiamo dire che il tutto renderà la gestibilità molto più elevata e parallelamente si avrà un equilibrio generale migliorato. Sono quindi importanti cambiamenti che rispecchiano la volontà di tutto il team di crescere sotto tutti i punti di vista.

Quali saranno le divisioni di Finmeccanica?

Entrando nel dettaglio della divisione, Finmeccanica sarà divisa in 4 settori e 7 divisioni ovvero:

Thales Alenia Settore spazio

  • Settore dell’elettronica con i conosciutissimi sistemi di sicurezza e dispositivi di difesa.
  • Settore spazio attinente alla costruzione di satelliti e strumentazioni ad esse collegate.
  • Settore dell’aereonautica che riguarda la costruzione di velivoli da combattimento e non.
  • Settore elicotteri basato essenzialmente sulla produzione di velivoli per vari scopi.

Le sette divisioni saranno: 1) sistemi per la difesa navale e terrestre,2) sistemi per la sicurezza e le informazioni, 3) sistemi avionici e spaziali, 4) sistemi di difesa, 5) velivoli, 6) aereostrutture e 7) elicotteri. Ogni divisione avrà a sua volta una propria responsabilità e quindi i settori precedentemente descritti serviranno esclusivamente per il coordinamento generale.

 

Finmeccanica è davvero una tra le società più importanti in Italia e grazie ai suoi continui investimenti può davvero dare del filo da torcere ad altre potenze mondiali. Ricordiamo di essere agli sgoccioli di questo 2015 e questa potrebbe essere una delle ultime negoziazioni da poter aprire prima dell’arrivo del 2016. Attraverso i vari metodi online, come ad esempio i CFD , è possibile puntare sia sulla salita del prezzo del titolo (comprando le azioni), sia sulla discesa dello stesso (vendendole). Inoltre grazie agli innumerevoli strumenti disponibili, come ad esempio i grafici in tempo reale, ognuno può applicare le proprie strategie per riuscire a cercare di trarre beneficio a proprio piacimento investendo capitale proprio oppure iniziando semplicemente con un conto demo .

Scarica piattaforma trading

            Web Trader piattaforma online

Prospetto finanziario aziendale​​:

Titolo Finmeccanica: Calendario finanziario dell'azienda