MIFID II, è la direttiva dell' Unione Europea che ha lo scopo di aumentare i presidi di protezione dell’ investitore.

Evoluzione della prima versione, definisce i requisiti necessari alle imprese di investimento per operare nei mercati attraverso grossi cambiamenti sia da un punto di vista strategico, sia a livello operativo.

A cambiare è inoltre la  modalità di interazione dell’impresa con i mercati e con i clienti.  Plus500 certificata MIFID II

Questi oggi possono ritenersi fortemente tutelati, vediamo come.

  • Per quanto riguarda la struttura del mercato assistiamo al rafforzamento della vigilanza; viene, inoltre, richiesta l'estensione dei requisiti di trasparenza prima e dopo trading; vengono introdotti specifici criteri per il consolidamento dei dati di post trading a livello europeo; viene esercitata la riduzione dei costi di accesso ai dati di post trading per gli investitori.

Insieme ai maggiori poteri ai regolatori al fine di un controllo più rigoroso delle posizioni in derivati su materie prime e all'allineamento dei requisiti MiFID e Market Abuse, assistiamo all'innalzamento del livello di informazione garantito ai clienti.   

 

Cosa cambia sui mercati finanziari?

MiFID II riprende gli obiettivi della direttiva originale amplificandone il campo di azione. Aumentano  i poteri di vigilanza dei regolatori nazionali ed europei che potranno proibire o restringere la negoziazione e il collocamento degli strumenti finanziari. 

Fondamentale pertanto la comprensione della normativa per poter pianificare l’implementazione.  

MiFID II impone requisiti impegnativi a tutti i soggetti coinvolti nei mercati finanziari. 

Le società per essere pronte ad accogliere MiFID II, dovranno impegnarsi nelle seguenti aree: da un punto di vista strategico valutando le opzioni  della direttiva; da un punto di vista economico analizzando  gli impatti potenziali della direttiva; inoltre dovranno apportare modifiche nella pianificazione, nella regolamentazione e nella formazione.

Oggi il Trading Online è un'attività protetta; poter investire ed operare sui mercati è  un’operazione molto semplice. Oltre al tradizionale acquisto di azioni è possibile fare trading con i CFD (contratti per differenza). Questi presentano il grande vantaggio di poter guadagnare a breve termine.  Altra particolarità di questo sistema è quella di funzionare sia in caso di un ipotetico aumento dei prezzi sia in caso di una possibile diminuzione (attuando ovviamente diverse strategie di gioco).  Inoltre con i CFD non servono grandi somme di denaro per iniziare ad investire sulle piattaforme di trading: la leva finanziaria  permette di muovere trade maggiori rispetto al proprio budget.

Plus500 offre la possibilità di utilizzare un conto demo per imparare a fare trading senza rischiare di perdere del denaro.  La app di Plus500 offre la possibilità di operare sui principali mercati finanziari, monitorando l'andamento dei propri investimenti in tempo reale e fare analisi ovunque ci si trovi.  Nell' apertura del conto, dopo aver completato il profilo, si può o fare subito pratica utilizzando il conto demo oppure effettuare un deposito minimo iniziale di  100€ per iniziare a negoziare subito con denaro reale.

Ribadendo il concetto di utilizzare esclusivamente piattaforme verificate, invitiamo tutti a restare sempre aggiornati sulle notizie di altre aziende, in modo da attuare una buona ed indispensabile diversificazione del proprio portafoglio.

Plus500 Regulazioni