Buy Bitcoin Cash (BCH) e CFD online

Dopo mesi di discussioni sul futuro del Bitcoin, la comunità che ruota attorno alla criptovaluta più nota al mondo, ha votato per la divisione del Bitcoin e la nascita del Bitcoin Cash che ha una propria quotazione e Blockchain.

Le motivazioni della divisione

Il numero di transazioni con i Bitcoin stava aumentando troppo rispetto alle capacità di protocollo di questa Criptovaluta.

Già da tempo, infatti, ci si era resi conto che il sistema del Bitcoin, a causa del suo stesso successo, stava divenendo obsoleto: la Blockchain era in grado di processare soltanto 1 megabyte di transazioni ogni 10 minuti. Oltre ai tempi lunghi per la gestione delle operazioni, queste hanno generato un aumento delle commissioni. Per rendere valide le proprie transazioni era necessario aumentare le commissioni ai miners che operano nella Blockchain, così da acquisire priorità rispetto agli altri utenti. Caratteristiche queste che limitavano l'utilizzo del Bitcoin. 

Era stato proposto il parziale spostamento della gestione delle transazioni su una rete esterna alla Blockchain, chiamata SegWit.

Allo scadere del termine che prevedeva lo scaricamento del software SegWit, chi non si era adeguato è stato allineato ad un software alternativo: il Bitcoin ABC, il cui token è Bitcoin Cash.

Per risolvere il problema delle commissioni, Bitcoin Cash, ha previsto che il blocco non sia più da 1MB ma di 8MB.

Vantaggi della nuova criptovaluta

Calin Culianu, sviluppatore di Bitcoin Cash, di dice ottimista. Il blocco da 8MB, infatti, generando molto più spazio e garantedo una maggiore velocità di pagamento, è certamente più appetibile del vecchio Bitcoin.

Tutti i possessori attuali di Bitcoin riceveranno una pari quantità di Bitcoin Cash.

Se prima si era in possesso di 10 Bitcoin, ora avremo 10 Bitcoin e 10 Bitcoin Cash i cui valori sono ovviamente diversi.  Ad oggi il valore del Bitcoin si aggira sui 2.700$ mentre quello del Bitcoin Cash si colloca tra i 200$ e i 300$.

Assistiamo ad un momento di confusione sui mercati: alcuni trader ipotizzano un possibile calo del prezzo del Bitcoin ed un periodo di volatilità delle criptovalute.

Attualmente il Bitcoin Cash si colloca come la terza valuta più grande del mondo, sostenuto dai miners e da alcuni exchange che lo hanno accettato all’interno del loro portafoglio ma diversi sono gli exchange che hanno dichiarato di voler proseguire con il solo Bitcoin classico.

Dobbiamo inoltre considerare, come fa notare Vili Lehdonvirta dell'Oxford Internet Institute, che questa divisione potrebbe rendere più difficile legittimare Bitcoin e Bitcoin Cash come valute utili per il commercio.

Ciò è dovuto al fatto che numerose valute-con un basso numero di utenti-potrebbero essere meno facilmente accettate.

Ma i trader di Bitcoin possono semplicemente essere interessati alla pura speculazione - nell’acquisto e nella vendita di monete virtuali nella speranza che questi aumentino di valore.

In questo caso, sostiene Lehdonvirta, l'utilità effettiva non avrebbe alcuna importanza.

Il Bitcoin Cash, grazie alla sua presenza all’interno della sua borsa di riferimento con il simbolo “BCH”, viene considerata come una grande opportunità nel Trading online. Per via della fluttuazione del prezzo delle azioni, tale titolo trova applicazione diretta anche nei cosiddetti CFD, detti più comunemente contratti per differenza.

Una delle tante particolarità di questo sistema è quella di funzionare sia in caso di un ipotetico aumento dei prezzi sia in caso di una possibile diminuzione (attuando ovviamente diverse strategie di gioco). Tenendo presente le considerazioni effettuate finora su Bitcoin Cash, non ci resta altro che visionare l’andamento del grafico azionario per riuscire a girare a nostro vantaggio le varie fluttuazioni. Ribadendo il concetto di utilizzare esclusivamente piattaforme verificate, invitiamo tutti a restare sempre aggiornati sulle notizie di altre aziende, in modo da attuare una buona ed indispensabile diversificazione del proprio portafoglio.