Risultati ben oltre le attese per Intesa Sanpaolo (ISP)
Oggi il titolo Intesa Sanpaolo (ISP) ha accelerato al rialzo. Ora guadagna il 2,50% e si porta a quota 2,30 euro. Intesa Sanpaolo SpA (ISP), seconda banca piu’ grande d'Italia dopo Unicredit Group (UCG ), ha annunciato un utile più che raddoppiato nel terzo trimestre , derivante da minori accantonamenti per crediti in sofferenza e ha registrato maggiori ricavi da commissioni . L'utile netto è salito a 483 milioni di euro (600 milioni dollari ) nei tre mesi fino a settembre da 218 milioni di euro l' anno prima. Secondo l’Amministratore Delegato Carlo Messina sta tagliando costi , razionalizzando la struttura del gruppo e vendendo asset, in modo da raggiungere l’obiettivo di distribuire 10 miliardi di dividendi in quattro anni
Tutti i maggiori analisti finanziari , tra cui per esempio Kepler Cheuvreux , hanno inviato una raccomandazione di acquisto sul titolo ai propri clienti .

Le azioni Intesa Sanpaolo SpA hanno guadagnato circa il 26 per cento nel giro di un anno .

Gli esperti di Bernstein hanno confermato il rating dei titoli Intesa Sanpaolo SpA su outperform e target price a 2,9 euro. 

“L'unico neo è nel terzo trimestre la lieve flessione dei ricavi (-5,6% a 4,206 miliardi di euro, ndr), ma è fisiologica. Il rafforzamento del CET 1 mette in luce la parte buona del sistema bancario italiano", ha aggiunto Vicenzo Longo di Ig. Peraltro il consenso degli analisti si aspettava ricavi più bassi a 4,1 miliardi di euro.
Data l'importanza e la solidità della banca e le ottime, le azioni di Intesa Sanpaolo rappresentano dunque un’ottima scelta sia per investimenti di medio/lungo termine, con buone prospettive di dividendi di pagamento per il prossimo futuro, sia per il trading di breve periodo.

Il Gruppo Intesa Sanpaolo nasce dalla fusione di Sanpaolo IMI e Banca Intesa. Questa Fortunata fusione ha dato vita al maggior gruppo  in Italia  e uno dei maggiori in Europa. Per raggiungere livelli di specializzazione e professionalità estrema, l’attività del gruppo è divisa in dipartimenti. La Divisione Banca dei Territori include le controllate italiane e mira allo sviluppo del presidio commerciale locale oltreché a potenziare il rapporto con clienti singoli, famiglie,  piccole imprese e professionisti, PMI ed enti no profit. Tra i servizi offerti a questa clientela, si annovera il private banking, il servizio di bancassicurazione e il credito industriale. Questa divisione è fondamentale: costituisce infatti una fetta sostanziale del mercato del gruppo. La Divisione Corporate e Investment Banking è dedicata alle imprese ed alle istituzioni finanziarie. Intesa Sanpaolo propone a questi clienti un supporto completo in 30 paesi ( in cui opera tramite filiali, uffici di rappresentanza e controllate locali) e una miriade di servizi per la loro attività internazionale.  Tra i principali servizi offerti troviamo M&A, finanza strutturata e capital market, leasing, factoring e merchant banking. Questo dipartimento è attivo anche nel settore della finanza pubblica in cui il gruppo si propone come partner per la pubblica amministrazione,  le public utilities e la realizzazione delle infrastrutture. Infine, la Divisione Banche Estere include le controllate in moltissimi stati dell’Europa centro orientale, Medio Oriente e Nord Africa.