Forex News

  1. La nostra passione per il dollaro USA negli ultimi 18 mesi (sempre più condivisa anche da altri) è giustificata da diversi motivi. Di Mike Riddell, gestore obbligazionario M&GIl dollaro statunitense è rimasto forte durante il primo e il second
  2. Non possiamo far altro che ripeterci sull’EurUsd, che si mantiene all’interno della congestione vista venerdì e ieri.Le peggiori vendite di case esistenti da tre anni a questa parte (-5.6% vs 0.0% atteso ed un precedente -1.6%, per il mese di se
  3. In attesa delle decisioni della FOMC previste per mercoledì, l'USD sta consolidando la sua debolezza.I mercati Forex e azionari hanno avuto una facile inizio di settimana, con l'attenzione che si sposta sulla riunione della FOMC prevista per il 29/3
  4. La moneta unica europea rimane in posizione di forza relativa nei confronti del dollaro americano.Cominciamo la settimana al cospetto di lievi correzioni partite sul fronte oceanico e con le borse asiatiche in territorio positivo, con l’euro che si
  5. Il mercato rimane positivo e registra il raggiungimento anche dell’obiettivo superiore indicato a 1,375/1,38 circa. La settimana appena trascorsa ha visto la continuazione rialzista del mercato che si è portato a ridosso di 1,38, sopra il livello
  6. Negli Stati Uniti, una nuova ondata di delusione ha colpito l’USD, dopo le cifre sfavorevoli sulle richieste di disoccupazione pubblicate a New York.A settembre, i dati sull’inflazione giapponesi sono risultati da piatti a negativi; l’indice de
  7. Ci troviamo all’interno di un perfetto canale rialzista, sulla parte alta di esso, con l’oscillatore stocastico che è entrato in zona di ipercomprato.Non c’è niente da fare, l’euro continua a strappare a rialzo e non c’è verso di vederlo
  8. La liquidità nei portafogli è elevata, ed è sempre in cerca di un rendimento, ma pure di maggiore qualità.Una situazione sempre di elevate incertezze, in mezzo a DATI economici deludenti. Ieri ad esempio, il settore manifatturiero in EU è tornat
  9. La ricerca di rendimento ha spinto gli investitori ad assumersi rischi crescenti, portando le quotazioni di molte attività finanziarie sui massimi storici.Mai si è verificato un periodo di tassi d’interesse così bassi per così tanto tempo. Il p
  10. I numerosi lanci d’agenzia in Cina e i PMI inferiori alle attese nell’Eurozona oggi frenano la propensione al rischio. I numerosi lanci d’agenzia in Cina e i PMI inferiori alle attese nell’Eurozona oggi frenano la propensione al rischio. Stam

Pagine