Forex News

  1. Ieri abbiamo avuto una insorgenza del fattore Cina, tornata in auge, dopo il calo in chiusura del suo indice del 6pc, e cedimento di yuan, nonostante il rialzo del livello medio della banca centrale. Effetti collaterali marcati per thai, maL in parti
  2. Oscillatori: il RSI rimane short da 23565 e mantiene lo stop in pari, manifestando la possibilità che si stia formando un potenziale segnale di buy-stop di brevissimo termine. Il MACD ha mancato il break risolutivo dopo la rottura del supporto
  3. Condizione generale di periodoIl mercato ha recuperato dai minimi di breve termine a 1,08 punti circa, anche area di minimi di medio termine e base della fascia di prezzi compresa tra 1,08 e 1,145 punti che, da mesi, condiziona i movimenti del mercat
  4. Moody’s downgrades Brazil to Baa3by Arnaud MassetAfter having changed Brazil’s rating outlook from stable to negative last September, Moody’s finally downgraded Brazil’s government bond rating to Baa3 from Baa2 and changed the
  5. Giornata molto movimentata, con ampia volatilità subito dale aperture in Asia. Abbiamo avuto una svalutazione di fatto dello yuan cinese, del 2pc, a seguito delle misure ulteriori da parte della Banca Centrale, che di fatto, ha chiuso il
  6. La settimana si è conclusa con poche novità. Conferme di fase conclusiva per il rialzo correttivo delle borse, che hanno nuovamente invertito i segnali, in un mercato sempre molto euforico, ottimista, con scenario globale in deteriorame
  7. Settimana iniziata con interesse da parte dei mercati finanziari ancora sulla Cina, Grecia, e utili societari. Dalla CINA PMI manifatturiero delude, sui minimi da 2anni, e questo comporta una rinnovata pressione su indice Shanghai a min 3mesi, COMMOD
  8. Condizione generale di periodoIl mercato ha tentato, durante l’ultima ottava, un recupero dai minimi che, attualmente, rappresentano anche la base dell’area di trading range da parecchio tempo e compresa tra 1,08 e 1,14 punti circa. I movimenti i
  9. La giornata di venerdì è iniziata con una serie di dati negativi, partendo dal calo marcato delle spese consumatori in GIAPP, GER, SCOREA, HK, TAIW, e dal calo marcato della fiducia industriali in NZ, e calo pure in UK. e l’andamento della borsa
  10. I mercati valutari hannovirato tranquilliverso le fasce del trading estivo. L’USD è stato leggermente più debole contro le valutedel G10 e quelle dei mercati emergenti con i tassi americani invariati al 2,25%. EUR/USD scambiato a

Pagine