Financial news

  1. Piazza Affari ha chiuso in deciso ribasso in scia alle continue turbolenze sulla Borsa cinese, che oggi ha perso circa 3,5 punti percentuali. Turbolenze che si sono avvertite su tutti i mercati internazionali, sulle valute emergenti e sulle materie p
  2. Forte accelerazione ribassista per Piazza Affari che viaggia sui minimi intraday. L'indice Ftse Mib mostra una flessione del 2,20% sotto quota 22.500 punti, che non veniva violata al ribasso dallo scorso 9 luglio. Il listino milanese ha aumentato le
  3. Gli ultimi dati statunitensi relativi al mercato del lavoro hanno provveduto a fornire alla FED munizioni vitali per premere il grilletto sull’aumento dei tassi di interesse entro la fine dell’anno aggiungendo forza al dollaro statunitens
  4. Leggendo i titoli delle notizie relative all'andamento di borsa recentemente il termine "materie prime" sembra tornato di grande attualita'. Un giorno le materie prime zavorrano le borsa, un altro la borsa chiude in rialzo grazie alle materie prime,
  5. Le commodities estendono il loro declino la scorsa settimana ed il loro impatto era chiaramente risuonato a livello mondiale con i principali titoli energetici e minerari che hanno riportato perdite nei loro risultati trimestrali. Con le aziende che
  6. Nessuna sorpresa in tema di tassi da parte della banca centrale australiana. La Reserve Bank of Australia (Rba) ha, infatti, lasciato invariati i tassi di riferimento al 2%, in linea con le attese degli analisti. Nello statement di accompagnamento de
  7. A luglio la raccolta netta di Banca Generali è stata pari a 341 milioni di euro, di cui 216 milioni realizzati dalla rete Banca Generali Financial Planner (1.496 milioni da inizio anno) e 125 milioni da Banca Generali Private Banking (1.081 milioni
  8. Piazza Affari ha chiuso in rialzo snobbando i venti contrari che soffiano ancora dalla Cina, dove l’indice Pmi manifatturiero di luglio è sceso a 47,8 punti, il livello più basso degli ultimi due anni. Dato che si è fatto sentire sulla Borsa di
  9. Non si può certo dire che l’equity russo abbia dato soddisfazione negli ultimi tempi. Ad esempio, l’indice Msci Russia ha sottoperformato l’Msci Emerging Markets su uno, tre e cinque anni, segnando anche una volatilità
  10. Inizio di settimana fiacco per la Borsa di Sydney. L'indice di riferimento della piazza azionaria australiana, l'S&P/Asx 200, ha chiuso la seduta in calo dello 0,35% a 5679,3 punti. Sugli scambi ha pesato la debolezza dei prezzi delle materie prime,

Pagine