Financial news

  1. Le banche Centrali dall'Europa alla Cina stanno mantenendo gli stimoli monetari a fianco dei modesti ma incoraggianti segnali di ripresa globale. Mentre la crescita cinese è scesa sotto il 7% per la prima volta dal 2009, le autorità cin
  2. La pressione sulle commodities sembra essere facilitata sulla scia del supporto tecnico e delle migliori prospettive dei fondamentali. Anche se le importazioni in Cina sono diminuite del 17,7% rispetto lo scorso anno a settembre, la domanda per alcun
  3. La Borsa di Sydney chiude in calo, per il terzo giorno consecutivo. L'indice di riferimento della piazza azionaria australiana, l'S&P/Asx 200, ha segnato a fine seduta un ribasso dello 0,11% a quota 5197,3 punti. I rinnovati timori sul rallentamento
  4. WisdomTree, provider di Exchange-Traded Fund (“ETF”) e di Exchange-traded product (“ETP”), e specialista in ETP S&L attraverso il marchio Boost ETP presenta i risultati del report “Boost Short & Leveraged ETFs/ET
  5. I dati sui NFP negli Stati Uniti hanno sorprendentemente mancato le aspettative di 53mila posti facendo rivivere l'incertezza del mercato circa i tempi di un aumento dei tassi negli Stati Uniti. I dati relativi alla bilancia commerciale più de
  6. Avvio di settimana positivo in Borsa per Glencore. In questo momento il titolo del big anglo-svizzero delle materie prime mostra un progresso dello 0,8% sul Piazza finanziaria in scia all'avvio del processo di vendita di due miniere di rame. Si tratt
  7. Piazza Affari ha chiuso ancora in rialzo (Ftse Mib +0,92% a 22.182 punti) dopo la brillante performance di ieri con gli investitori sempre più convinti che la Fed non toccherà i tassi almeno fino a dicembre alla luce dei riscontri inferiori alle at
  8. Il Fondo monetario internazionale (Fmi) è più pessimista sull'economia mondiale. Nel rapporto diffuso oggi, l'Fmi ha rivisto al ribasso dello 0,2% le stime di crescita globale per il 2015 e il 2016, portandole rispettivamente al +3,1% e al +3,6%. I
  9. Tonfo del titolo K+s sulla Borsa di Francoforte. In questo momento il titolo del gruppo tedesco dei fertilizzanti e di sali segna un calo di quasi il 27% scambiando in area 22,7 euro. A pesare sull'azione il ritiro dell'offerta da parte della canades
  10. L’ondata di volatilità vissuta dai mercati nel mese di agosto ha offerto agli investitori con maggior appetito per il rischio numerose possibilità di posizionarsi su asset class che avevano perso terreno in precedenza. Tra queste,

Pagine