Forex News

  1. L’euro ha segnato delle perdite dopo l’empasse dalle discussioni in merito al futuro del piano di salvataggio della Grecia. La moneta unica – che in precedenza era salita a 1,1429 dollari – è scesa dello 0,5 per cento a 1,132
  2. Fumata nera all’eurogruppo di ieri dove non è stato possibile trovare un accordo con la Grecia. L’annuncio della rottura arriva dopo che le speculazioni degli analisti davano quasi per scontato l’abbandono del tavolo da parte del ministro dell
  3. Poiché questa settimana per le valute del G10 si terrà solo la riunione di politica monetaria della BoJ, gli operatori del forex si concentreranno sulle notizie dalla Grecia e sui verbali delle ultime riunioni di RBA, BoE e Fed. I mercati seguirann
  4. Potrebbero non essere finita qui per la Grecia, attenzione ai legami di Atene con Russia e Cina. Intervista a Vincenzo Scarpetta, di Open Europe.
  5. Sull’onda della solida propensione al rischio registrata in chiusura di seduta venerdì, i mercati dei cambi continuano a mostrarsi ottimisti. I mercati azionari asiatici hanno aperto la settimana su una base solida. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,51
  6. Sembra reggere la tregua iniziata ieri nelle zone calde dell’est Ucraina anche se l’equilibrio raggiunto sembra molto fragile. Paradossalmente nei giorni e nelle ore precedenti all’inizio della tregua si sono intensificati gli scontri tra le pa
  7. La settimana scorsa è terminata con una ulteriore serie di dati economici positivi, migliori delle attese, per EU. Migliorata la crescita in GER, EST-EU, NL, oltre le attese, mentre sono rimaste sotto tono, anche se in leggero recupero, ITL, FF. Sul
  8. Una crescita migliore per previsto per la Germania ha segnalato una ripresa invernale per le economie della zona euro, anche se alcuni membri dell’UE, tra cui la Grecia, sono stati lasciati indietro. I dati ufficiali hanno mostrato che il PIL t
  9. L’indice DAX ha segnato nuovi massimi storici e il Rublo russo (RUB) guadagna sulla scia della correzione significativa dell’USD. Il catalizzatore è stato l'accordo di cessate il fuoco tra l'Ucraina e la Russia in combinazione con i commenti pos
  10. L’accordo raggiunto ieri a Minsk alla presenza di Putin, Poroshenko, Merkel e Hollande è un grande passo avanti nella risoluzione delle tensioni nell’Ucraina dell’est; ma è solo il primo passo per arrivare ad una stabilizzazione della regione

Pagine