Forex News

  1. La lotta della Grecia con i creditori della zona euro ha preso molta dell’attenzione del mondo, dopo l’accordo della settimana scorsa, bisogna ora andare a concentrarsi sulla FED e sul suo chairman Janet Yellen. Se la banca centrale a ste
  2. La Germania è determinata a resistere a qualsiasi cancellazione del debito. I policy maker tedeschi subiscono forti pressioni interne dai propri elettori. Lo dimostra l’esito delle elezioni di Amburgo tenute lo scorso fine settimana con il netto c
  3. Come ampiamente riportato dalla stampa, la Germania ha rifiutato la proposta di estensione del prestito di 6 mesi presentata dalla Grecia, dicendo che non adempie gli obblighi assunti in precedenza. La Germania ritiene che la Grecia richieda denaro s
  4. La Germania ha ammorbidito il suo tono nel corso delle ultime ore, con i ministri delle finanze della zona euro che si trovano alle prese con una decisione importante da prendere per rompere la situazione di stallo che si ha sui debiti di Atene. La G
  5. Berlino si oppone alla richiesta formale della Grecia di una proroga di sei mesi dell’attuale accordo sul prestito, definendola “soldi senza riforme”. In un comunicato, il portavoce del Ministero delle Finanze tedesco Martin Jaeger ha detto che
  6. Il “nicht” del ministro delle finanze tedesche Schauble alla richiesta di estensione dei prestiti della Grecia è arrivato con un tempismo sospetto. Mentre i colleghi europei incluso il presidente dell’eurogruppo prendevano atto in modo più o
  7. Mercati ancora una volta in ampia volatilità, dal fattore Grecia sempre nell’occhio dei mercati, e probabile anche alimentati dalla festività in Asia per il nuovo anno, con molte assenze. Incontri ai vertici sempre con tensione in rialzo, entro E
  8. Come emerge dai titoli di prima pagina, la Grecia ha richiesto un’estensione del prestito di sei mesi. La notizia positiva ha fatto lievitare i listini azionari europei e ha contribuito a far scendere gli spread dei titoli periferici. L’EUR/USD
  9. Ci sono delle interessanti novità dal punto di vista della Grecia e della situazione in zona euro. Il paese ellenico ha formalmente chiesto una proroga di sei mesi per il suo contratto di finanziamenti al fine di evitare di rimanere a corto di denar
  10. Con i politici europei che lottano per raggiungere un accordo per mantenere il paese greco lontano dal fallimento, gli esperti stanno facendo delle stime approssimative dei potenziali costi in caso di default. Nessuna delle due parti vuole che la Gre

Pagine