Forex News

  1. Alla fine la lettera della Grecia è arrivata poco prima di mezzanotte. Un piano ambizioso di riforme che sembrano finalmente trovare la quadra tra le richieste di Berlino e Bruxelles e le esigenze di Atene. Misure contro l’evasione fiscale e redi
  2. Le banche centrali hanno fin da sempre determinato i movimenti dei prezzi dei mercati finanziari in quanto custodi della leva più importante, quella cioè dei tassi di interesse. Non vi è dubbio però che con l’inizio e l’acuirsi della crisi fi
  3. Tanto rumore, timori, volatilità per quanto riguarda la Grecia, e in sostanza, nulla è successo, o meglio, il tutto deve ancora accadere. Approvato un piano “ponte” di 4mesi per le scadenze sui DEBITI. Giusto il tempo per presentare un piano se
  4. Il 20 febbraio è stato raggiunto un accordo provvisorio fra la Grecia e le sue controparti europee. Sulla carta, l’accordo prevede un’estensione dell’attuale programma di salvataggio per quattro mesi. C’è però una condizione cruciale che f
  5. Grecia fuori dall’Euro: sarebbe una nuova Lehman Brothers. Intervista a Brunello Rosa, Head of Rates Strategy di Roubini Global Economics
  6. I mercati azionari sono in rialzo, in previsione della presentazione delle proposte greche per le riforme da attuare. La Grecia e i creditori internazionali hanno raggiunto un accordo sull’estensione dell’attuale programma di salvataggio per quat
  7. La settimana scorsa si è conclusa con il raggiungimento di un accordo sul tema greco. Un accordo in cui, nonostante la trionfale celebrazione in patria, Atene esce con le ossa rotte e torna a casa con la coda tra le gambe. Nessuna delle condizioni d
  8. Relativamente alla situazione tra Grecia e euro, una rivista conservatrice degli Stati Uniti ha recentemente rilevato che “una moneta comune per l’Unione europea è sempre stata una cattiva idea perché richiedeva una politica monetaria c
  9. La partita è ancora aperta e la tattica non sembra elegante, fatta di fini passaggi a pochi metri di distanza per sfruttare uno schema ben studiato in allenamento ed arrivare al goal. Si tratta più che altro di una sorta di partita a ping pong, dov
  10. La settimana si è conclusa sempre con una elevata volatilità, con fluttuazioni contenute entro le fasce conosciute, senza modificare nessun trend. Geopolitica, banche centrali, Governi, notizie incontrollate, High Frequency Trading. Molto è stato

Pagine