Forex News

  1. Ennesima fumata bianca per la Grecia, la quarta nel giro di pochi giorni. Tutto è rimandato al week end, con un accordo che dev’essere trovato prima della riapertura dei mercati e con Tsipras che si dichiara incredulo di fronte agli innu
  2. La premessa che ieri abbiamo compiuto riguardo il dollaro americano era a dir poco doverosa dopo che il biglietto verde era stato, nella giornata di martedì, acquistato in maniera copiosa per poi andare a ritracciare con un timing a dir poco m
  3. Ancora una volta, nel nostro comment ai mercati, non possiamo esimerci dal sottolineare l’estrema centralità del dollaro americano e come, in qualche modo, sia lui a “decider” le sorti del mercato valutario e più in ge
  4. Ancora Grecia sul tavolo. Non è stato trovato un accordo tra il Paese ed i creditori internazionali che, durante tutta la giornata di ieri, si sono confrontati alla ricerca di una soluzione senza successo, con commenti arrivatici dai capi di d
  5. “Una buona base per trovare una soluzione”. Così sono state definite le proposte di Alexis Tsipras a FMI, Bce e Commissione Europea, le quali potrebbero condurre ad una soluzione definitiva e non provvisoria, così come auspi
  6. Premettiamo da subito che non andremo a dilungarci più di tanto sulla questione che da’ il titolo al contributo di questa mattina. Tante, tantissime sono state le parole spese a riguardo e i ragionamenti avanzati in merito talvolta perfi
  7. Le attese per la comunicazione da parte del FOMC della popria decisione sui tassi di interesse erano alte ed il mercato non ha deluso. Dollari acquistati e rivenduti immediatamente sulla comunicazione dei tassi non variati, per poi proseguire le vend
  8. Minute della Bank of England, inflazione europea e decisione sui tassi da parte della Fed, seguita dalla conferenza stampa della Yellen. Questi i tre market mover cui prestare attenzione durante la giornata che precede il tanto atteso Eurogruppo, vis
  9. Continua il teatrino sulla Grecia, una situazione pericolosa che sembra non riuscire a trovare uno sblocco. Ieri si sono incontrati Draghi e Juncker a pranzo, prima che il presidente della BCE raggiungesse il Parlamento Europeo e sembra che l’argom
  10. Non vi è dubbio che la questione centrale che anima i mercati in questi giorni sia rappresentata dalla trattativa tra la Grecia e l’Euro Working Group, l’organismo tecnico dell’Eurogruppo che vede insieme BCE, Fmi ed Unione E

Pagine