Financial news

  1. La Norges Bank ha lasciato oggi i tassi di interesse fermi al minimo storico dell'1,25%. Il consensus era diviso con 10 dei 19 economisti interpellati da Bloomberg che vedevano un nulla di fatto e gli altri 9 che invece vedevano i tassi scendere all'
  2. Forte discesa del dollaro usa sul forex. Il biglietto verde ha accelerato al ribasso in seguito alla diffusione del dato sulle vendite al dettaglio Usa di marzo, risultate inferiori alle attese (+0,9% rispetto al +1,1% del consensus). Il cross euro/d
  3. Rientrano i timori di un rallentamento economico statunitense e il dollaro recupera posizioni sul forex. Il biglietto verde, dopo il ko di venerdì scorso in seguito alle deboli non farm payrolls relative al mese di marzo (+126 mila, ritmo più basso
  4. Wall Street ha chiuso la seduta in territorio negativo. A fine contrattazioni l'indice Dow Jones ha perso lo 0,06% a 18.116,04 punti, l'S&P500 è arretrato dello 0,18% a 2.104,42 punti mentre il Nasdaq si è attestato a 5.010,97 punti in calo dello 0
  5. Rafforzamento del franco svizzero sul forex in seguito all'annuncio di politica monetaria della Swiss National Bank (SNB). Il cross eur/chf è sceso in area 1,059 da 1,0625 a cui viaggiava prima della SNB. L'istituto centrale elvetico ha lasciato ina
  6. Tentativo di rimbalzo dell'euro dopo che questa notte aveva toccato un nuovo minimo a quota 1,0495. La divisa unica europea non scendeva sotto la soglia di 1,05 contro il dollaro dal marzo del 2003. Il cross euro-dollaro ha poi invertito rotta risale
  7. Veloce ascesa dell'euro sul forex sospinto dal diffondersi sul mercato di attese per un intervento da parte della Swiss National Bank (SNB) sul forex per calmierare l'ascesa del franco svizzero. Il cross tra euro e dollaro è salito fino a 1,1345, me
  8. Volatilità di nuovo elevatissima sul forex dopo lo shock della vigilia con l’abbandono a sorpresa da parte della Swiss National Bank /SNB) del floor a 1,20 per il cambio euro/franco. La divisa elvetica dopo una prima parte di seduta in ritracciame
  9. Fitte vendite sul dollaro statunitense in scia ai deludenti riscontri arrivati dalle vendite al dettaglio Usa, scese a dicembre dello 0,9% rispetto al precedente +0,4 per cento (dato rivisto da +0,7%). Il mercato si attendeva un dato in calo dello 0,
  10. Ennesima accelerazione al ribasso per l'euro sul forex. La divisa unica europea ha aggiornato i minimi dal 2012 portandosi a ridosso della soglia di 1,26. Toccato infatti in questi minuti un minimo a 1,2607. L'accelerazione al ribasso è coincisa con

Pagine