Financial news

  1. (KIKA) – Incredibile ma vero: il ristorantino Mary’s gourmet Diner in Winston-Salem, nello Stato del Nord Carolina, pratica uno sconto del 15% ai clienti che non si vergognano di pregare in pubblico prima dei pasti. La proprietaria, Mary Haglund,
  2. Una settimana con pochi dati macro si chiude con nuovi record per le borse USA ed una certa vivacità della periferia europea, che mette a segno i migliori rialzi settimanali. Una settimana con pochi dati macro si chiude con nuovi record per l
  3. Facebook, Mark Zuckerberg è più ricco di Larry Page di Google“È solo l’inizio. Diventerà l’uomo più ricco del pianeta”. Con queste parole David Kirkpatrick, autore di The Facebook Effect, ha descritto il futuro di Mark Zuckerberg a un gi
  4. Quando un utente si iscrive a un social network, è costretto a sottoscrivere i termini imposti dalla compagnia. Solitamente sono pagine e pagine di condizioni e termini giuridici elaborati in una formattazione ostile che spesso induce l’utente ad
  5. Wall Street ha chiuso le contrattazioni vicino alla parità. L'indice Dow Jones ha mostrato un calo dello 0,02% a 17.083,80 punti,l'S&P500 ha guadagnato lo 0,05% a 1.987,96 punti, fresco di un nuovo record storico a 1.991 punti, mentre il Nasdaq si
  6. Seduta in deciso rialzo per Facebook che festeggia a Wall Street la trimestrale in decisa crescita. Il colosso dei social network ha archiviato il trimestre concluso a fine giugno con ricavi in progresso di oltre il 60% in scia alla pubblicità mobil
  7. I risultati trimestrali migliori delle attese rilasciati da Facebook e Ford spingono al rialzo i future su Wall Street, facendo presagire un avvio degli scambi all'insegna degli acquisti negli Stati Uniti. Sempre oggi sono attesi anche i numeri di Ge
  8. A New York i principali indici hanno segnato la seconda seduta consecutiva di declino dopo i massimi di settimana scorsa e il Dow Jones Industrial Average è tornato sotto la soglia psicologica di 17.A New York i principali indici hanno segnato la se
  9. Si prospetta un avvio di contrattazioni sopra la parità per Facebook e Google, in rialzo nel pre-mercato dello 0,25 e dello 0,37 per cento. Il titolo del primo social network non risente della notizia dell’indagine avviata dalle autorità britanni
  10. Alibaba, il gigante cinese dell'e-commerce, avrebbe scelto il Nyse e non il Nasdaq per il suo debutto a Wall Street. Lo riportano diversi organi di stampa, secondo cui la decisione sarebbe legata alla debacle del Nasdaq in occasione della quotazione

Pagine