Forex News

  1. La festa non è ancora finita! Almeno a giudicare dallo statement della FED pubblicato a margine della decisione sui tassi d’interesse in cui il FOMC (la Federal Open Market Committee ndr) ha determinato di voler mantenere fermi i tassi a
  2. La situazione generale é rimasta poco variata, nonostante le ampie fluttuazioni e cambiamenti di opinione sempre presenti. Incertezze restano elevate, e ora l’attenzione è tutta sugli USA, sulla sua politica monetaria, come pure s
  3. Ieri è stata la giornata delle Banche Centrali Giapp, EU, CH, SEK, dopo il BeigeBook FED, e domani il G20 dei ministri finanziari. Il tutto con CINA-HK in festività. Dal GIAPP, la BoJ dichiara che il target inflazione 2pc sarà di
  4. Prosegue la fase di assestamento dei mercati finanziari, sempre con elevata volatilità e focus sulla Cina. In effetti l’andamento di rallentamento della crescita cinese è solo uno dei fattori chiave, che hanno e che determinano, i
  5. La Cina resta l’imputata principale delle condizioni macro-economiche deboli, fragili, in deterioramento. Ieri abbiamo avuto il dato dell’attività manifatturiera, che ha segnato un leggero calo ulteriore in Cina, con calo ben pi&ug
  6. Con la conclusione del simposio dei banchieri centrali a Jackson Hole l’unica conclusione dopo giorni di discussioni è che le Banche Centrali non sono così efficienti nella gestione dell’inflazione come si pensava che fosser
  7. In attesa di sapere cosa farà la Federal Reserve a Settembre, è la Cina ad essere salita in cattedra. Il paese asiatico la scorsa settimana ha svalutato lo yuan (per rilanciare le esportazioni) e nel contempo ha iniziato a vendere i suo
  8. È proseguita anche ieri la fase correttiva, sempre di natura tecnica, dei mercati finanziari, dopo gli eccessi terminati con i “sell-off” ampi di lunedi. In sostegno la serie di dati positivi dagli USA, di alcuni Paesi in EU, e dal
  9. Nessuna novità da parte dei dati fondamentali, ma abbiamo avuto un commento da parte ECB, come anticipato da qualche giorno. Potenziale di rafforzamento degli acquisti di assets – QE – da parte della ECB, come pure dagli USA di ipo
  10. La fase correttiva, in atto da fine aprile/maggio, ha effettuato una veloce ed ampia accelerazione, sulla scia di numerosi fattori, problemi, incertezze. Nulla di nuovo, solo fattori negletti dai più, in un mercato che è rimasto sempre

Pagine