Financial news

  1. Mercati azionari europei in ordine sparso con notizie Grecia. Il Ftse Mib ha chiuso a +0,60%, il Ftse Italia All-Share a +0,54%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,41%, il Ftse Italia Star a +0,10%.Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giorn
  2. Avvio in rosso per i maggiori indici azionari statunitensi. L'*S&P 500 *segna un calo dello 0,25% mentre il *Nasdaq *cede lo 0,29% e il *Dow Jones *accumula uno svantaggio di 0,23 punti percentuali sul riferimento. In assenza di dati macroeconomi
  3. Le indiscrezioni riguardanti il possibile avvicinamento di un accordo tra Grecia e creditori sono accolte con una pioggia di vendite sui mercati obbligazionari dell'eurozona, mentre quelli azionari ringraziano e accelerano al rialzo (Italia, Spagna e
  4. Alle 11 l'ufficio statistico Ue Eurostat ha diffuso nuovi dati che mostrano come nell'area euro torni a fare la sua comparsa l'inflazione. A maggio i prezzi al consumo sono saliti dello 0,3% su base annua facendo registrare il primo rialzo dopo sei
  5. La compagnia petrolifera brasiliana Petrobras ha sorpreso il mercato con l'emissione di 2,5 miliardi di dollari di rari Century bond (ossia obbligazioni con scadenza secolare, in questo caso la maturity è al 2115). Il rendimento proposto è dell'8,4
  6. Uno degli errori più comuni quando si comprano e vendono Exchange traded fund sul mercato, è pensare che tutti i replicanti funzionino allo stesso modo. “Gli investitori non dovrebbero prendere la liquidità di un Etf come una caratteristica scon
  7. In Francia l'Agenzia del Tesoro AFT ha collocato 5,631 mld di euro in bond (BTF) a breve termine. Nel dettaglio sono stati assegnati 2,992 mld di euro in BTF a 3 mesi con un rendimento medio ponderato negativo, pari allo 0,197% (inferiore al -0,193%
  8. Spread BTP/Bund a 135 punti base nel primo pomeriggio. Il differenziale sconta un rendimento del BTP italiano di riferimento in calo di un punto base all'1,85% mentre il rendimento del corrispondente Bund tedesco cede 3 punti base e si riporta allo 0
  9. Il conglomerato industriale tedesco Siemens ha realizzato ieri la sua più grossa emissione obbligazionaria sul mercato americano. In particolare sono stati collocati bond con scadenze tra i 3 e il 30 anni per un controvalore di 7,75 miliardi di doll
  10. Il gruppo immobiliare Sunac China Holdings ha comunicato alla Borsa di Hong Kong la rinuncia all'acquisizione dei 2,6 miliardi di titoli della rivale Kaisa Group Holdings, con base a Shenzhen, che ha fatto default sulle sue obbligazioni denominate in

Pagine