Tu sei qui

Rallenta la crescita, frena il rialzo tassi

Giovedì, 03 Maggio, 2018

Dall’ultima serie di dati economici, conferme di ottimismo per industria, negatività per i consumi. Ma gli occhi sono per la riunione FOMC-USA, per il futuro dei rialzi TASSI USA. Tassi invariati anche in AUD, e ridotte le aspettative per UK dopo i recenti dati economici rallentati, e le nuove tensioni e rischi per il Governo e Brexit, con calo GBP. Il PMI manifatturiero è risultato positivo in INDIA, CINA, cede GIAPP, e TURK marcatamente, stabile in EU con ITL, stabile ESP, GER, rialzo FF e CH. Crescita EU rallentata nelle aspettative, disoccupazione invariata. Dagli USA creazione posti lavoro robusta, ma in rallentamento. Poi la POLITICA, con i DAZI da imporre a EU dagli USA, posticipati al 1.giugno, con continui incontri al vertice e commenti. TRUMP che rischia investigazione, con aumento delle avversità interne su di lui, a fare da sfondo a IRAN accordo sul nucleare (sostenuto da GER, UK, FF), SIRIA, ISR, TURK, TAIW, e altri, con tensioni USA-URSS sempre attuali, e rientro con COREE. Poi avremo il dato disoccupazione USA. Nel frattempo gli INDICI sono risultati sotto tono in ASIA, meglio in EU, sostenuti dalla pubblicazione UTILI societari, fusioni, aucap e buyback, aumento dividendi, e riduzione timore su rialzi tassi. Ieri spinta da AUTO +1.6pc in EU, telecom, costruzioni.

La barriera psicologica del 3pc 10anni US Treasury resta il termometro attuale. YIELDS sono rimasti sostanzialmente invariati, in attesa della FED, con il 2anni, il piu’ sensibile, ai max10anni, a fronte di inondazione emissioni Tesoro, su rialzo del deficit. Il DOLL index al suo max4 mesi, ora in elevato eccesso forza/barriera, con EURO ai minimi, ampio oversold, nei target previsti, segnali di consolidamento, o di breve fase correttiva. Meglio il CHF, a correggere l’eccesso/target effettuato. Ancora debole INDIA rupia, con tassi in tensione, leggero recupero AUD, NZD, dai minimi giugno. E grazie al freno dollaro, meglio CAD, e segue GBP grazie agli ultimi dati, e meglio CHF/cross. Male TURK dopo serie dati negativi, downgrade credito. Restano deboli MEX, LATAM, ASIA, HK, CINA, URSS su scia forza dollaro. Deboli SEK, NOK. Più sostenute COMMODITY, senza slancio, bene ARG, RAME, CAFFE’. Prese profitto proseguono su ORO, ora su min2018. E il PETROLIO resta entro fattore Iran, e produzione/stoccaggi elevati Usa. Recede VOLATILITA’ VIX. Segnali CHARTS di eccesso forza nel breve per DOLLAR index, e di debolezza per EURO, eccesso forza EUStoxx50 index, segnali positivi per CHF/cross, negativi ancora per ORO, PETROLIO.

Giovedì, 03 Maggio, 2018
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi