Tu sei qui

Prosegue il rally dell’azionario e risalgono i prezzi greggio

Lunedì, 26 Settembre, 2016

Ieri le valute legate alle materie prime si sono stabilizzate, dopo che i prezzi del greggio hanno compiuto un brusco rally sulla scia delle voci di colloqui informali dell’OPEC che potrebbero portare a un congelamento della produzione alla conferenza in programma il mese prossimo ad Algeri. Il greggio West Texas Intermediate ha fatto registrare solidi guadagni durante la seduta europea e USA, salendo fino a un massimo del 6,70%, a 43,86 USD al barile – massimo dal 25 luglio – e continuando poi a salire perché nuovi acquirenti si sono uniti al rally in corso. Siamo un po’ scettici sulla durata di questo rally, perché i fondamentali non giustificano un ulteriore rafforzamento dei prezzi del greggio. Ieri il dollaro canadese è balzato di circa l’1% contro l’USD e ha consolidato i guadagni a Tokyo. La coppia USD/CAD si dirige verso il prossimo supporto a 1,2862 (minimo 15 luglio), mentre, al rialzo, l’area di resistenza più vicina giace intorno a 1,32 (massimo precedente e livello psicologico). La corona norvegese ha avuto un andamento analogo, apprezzandosi significativamente contro il biglietto verde, ieri a Wall Street la coppia USD/NOK è scesa fino a un minimo pari a 8,2080.

Dopo la flessione costante registrata dalla decisione della BoE di tagliare il tasso d’interesse ed espandere il programma quantitativo di acquisti di asset, durante la seduta asiatica la sterlina britannica si è stabilizzata intorno a 1,2955 USD. A nostro avviso, la coppia dovrebbe continuare a scambiare con un’inclinazione ribassista perché iniziano ad emergere gli effetti negativi della decisione del Regno Unito di lasciare l’Unione Europea. Dal discorso di Marc Carney, la coppia GBP/USD ha ceduto quasi il 3% e ancora non si vede la fine di questa flessione. La coppia dovrebbe testare di nuovo rapidamente l’area di supporto chiave a 1,28. Lo sfondamento di questo livello spianerebbe la strada verso il livello a 1,20.

Venerdì, 12 Agosto, 2016
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi



Tassi