Tu sei qui

Petrolio vola e spinge le borse

Lunedì, 26 Settembre, 2016

La settimana si avvia ad una conclusione tutto sommato tranquilla sui mercati finanziari globali dopo che ieri l’indice americano SP500 ha toccato nuovi massimi trascinando al rialzo anche le borse europee che hanno chiuso la sessione di ieri in positivo.

Sull’onda di fiducia anche la sessione asiatica è stata caratterizzata da nuovi recuperi con Tokyo che ha chiuso a +1.10%, Hong Kong a +0.83% ed entrambe surclassate da Shanghai che ha messo a segno un +1.60% nonostante i dati pubblicati nella notte non siano riusciti a centrare le stime degli analisti.

L’inizio di contrattazioni in Europa invece, dopo i rialzi di ieri, è ancora caratterizzata da una certa cautela anche dopo i dati non particolarmente incoraggianti sul fronte produzione industriale e sul PIL del secondo trimestre dei vari paesi ancora dicotomico con un ottimo risultato per la Germania.

Sul fronte commodities ancora recuperi sul petrolio che a partire da ieri è stato il driver principale dei rialzi di borsa: il Brent, il contratto scambiato a Londra, passa oltre i 46.00 $/barile attestandosi in area 46.30 $/barile in apertura dei mercati europei con un ulteriore incremento dello spread rispetto al WTI fermo a 43.80 $/barile, anche per effetto zavorra dei dati sulle scorte che hanno descritto una variazione settimanale in aumento rispetto al dato atteso.

Market Movers

04:00 Cina Vendite al dettaglio a cons. 10.5% prec. 10.6%

08:00 Germania PIL a cons. 1.5% prec. 1.5%

10:00 Italia PIL a cons. 0.8% prec. 1.0%

11:00 Eurozona PIL a cons. 1.6% prec. 1.7%

14:30 Stati Uniti Vendite al dettaglio a cons. 3.1% prec. 2.7%

Venerdì, 12 Agosto, 2016
 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi



Tassi