La situazione di un potenziale peggioramento del clima resta privilegiata.

Complici vari fattori ieri abbiamo avuto conferme dell’innesco di una rinnovata fase correttiva sugli INDIC, come preannunciato dai CHARTS negli ultimi giorni. Prima i dettagli dell’ultima riunione FOMC della FED, a dare maggiori potenzialità di un prossimo rialzo TASSI. Poi il dato dalla CINA, sul settore manifatturiero in ulteriore fase di contrazione, oltre le attese. E poi ancora, la serie di DATI EU, negativi, oltre le aspettative, con peggioramento del settore PMI manifatturiero, eccetto GER che si trova al suo massimo da 3anni. Dal calo della produzione industriale, degli ordini e vendite, in ITL. E dalle esposizioni BANCHE, con aumento ai record per i crediti dubbi, commenti di rischio di una PATRIMONIALE nei paesi con elevati DEBITI in EU. Con questo abbiamo avuto una mattinata in negativo, con innesco della fase correttiva anticipata, EURO in leggero calo, miglioramento del CHF/cross, YEN, rialzo YIELDS in EU anche dall’aumento delle tensioni/disordini in UKR. ORO in ripresa, PETROLIO a seguire, con un DOLL in leggero miglioramento. Poi con la serie di dati USA, sotto le aspettative, un rinnovato assestamento, con rientro parziale delle negatività e dei timori. SPREAD in leggero rialzo sui periferici EU. Migliorata la GBP dopo i dati sulla produzione, vendita, export, e dei commenti di un membro BoE di possibile rialzo tassi da inizio 2015. Quindi UK-USA verso stretta monetaria graduale, con rialzo graduale tassi, e EU in calo, verso rendimento negativo. EMERGENTI sostenuti dai continui commenti e interventi diretti, ma sempre ancora fragili, a rischio, seppur piu’ selettivamente. Il forte aumento del deficit commerciale in GIAPP mette ulteriori timori e rischi per la ABEnomics, la politica innesca da ABE. Per la congiuntura globale si conferma da USA, EU, ASIA la fase di rallentamento della ripresa/recupero, complice anche il MALTEMPO, come pure la POLITICA. La situazione di un potenziale peggioramento del clima resta privilegiata.

Dati Economici:

G20 emergenti devono mettere ordine in casa propria. Politiche monetarie devono essere comunicate prima globalmente – PETROLIO scorte Usa rialzo inferiore attese. Opec export in calo dai max 7,5anni – EU PMI composito febbr 52.7 da 52.9, PMI 53.0 da 54.0, serv 51.7 da 51.6. ECB Weidmann, patrimoniale auspicabile per paesi esposti su debiti. Fid.cons febbr -12.7 da -11.7. repo 0.2860 – CH Swiss RE utili in rialzo. Bil comm genn +2,59bln, export +4.7pc, import -0.2pc reali, export orologi nom +5.6pc. Kudelsky utili sotto prev, -5.5pc. yield 10anni 0.97 – GER ppi genn -0.1 e -1.1anno, PMI comp 56.1 da 55.5, serv 55.4 da 53.1. manifatt 54.7 da 56.5. Henkel post dati -3.5pc. salari in calo – FF cpi genn -0.6 e -0.7anno. AirFFKLM perdita 1.8bln per 2013. StGobain -14pc. PMI 48.5 da 49.3, compo 47.6 da 48.9, serv 46.9 da 48.9 – ITL btp/bund 198, yield 10anni 3.63pc. stop a tassa su bonifici da estero. Prod.ind. dic -4.9 e +1.9anno, vendite -0.3 e -0.6anno. Mediaset -5.2pc – HFL Aegon utili -60pc, titolo -5pc. Disocc genn 8.6 da 8.5pc. fid.cons -10 da -12.0 – SEK volvo vendite autocarri glo genn +26pc anno – UK CBI output prod. Febbbr +28 da +23, ordini +3 da -2, export -1 da -18, prezzi +17 da +20. Asta gilts yields in calo. BoE possibile rialzo tassi inizio 2015 – ESP asta 5bln medio-lungo yield in calo – USA Facebook acq Whatsapp per 19bln. Tesla Motors +10pc. Phil fed febbr -6.3 da +9.4. leading indicatori +0.3. PMI febbr 56.7 da 53.7. disocc sett 336k da 339k. Cpi +0.1, core 0.1pc – JPN bil comm genn -2.790bln da -1.304bln. export +9,5pc, import +25pc – CINA pmi febbr 48.3 da 49.5 – BRL tagli deficit budget, real in rialzo deciso – INDIA warning da IMF su rupia da tapering usa.

Venerdì, 21 Febbraio, 2014