Tu sei qui

Focalizzazione resta su UKR e Grecia

Martedì, 10 Febbraio, 2015

Inizio settimana senza grandi variazioni per quanto riguarda il forex, con un certo miglioramento di YEN nel finale, rialzi di CAD, AUD, NZD, NOK, e leggermente anche del CHF, e ORO. Il fattore RIFUGIO, ricerca qualità, diversificazione, si è riaffacciato, sulla scia dei timori sempre presenti per UKR, GRECIA. Una situazione di incontri al vertice, commenti ampi, ultimatum, a tenere viva l’attenzione POLITICA. Sul fronte economico, rimane l’ottimismo per il recente DATO USA, sull’occupazione, a sostenere le aspettative di un prossimo rialzo tassi, previsto per giugno-settembre dal mercato. Gli INDICI quindi in calo, dalle aspettative di stretta monetaria Usa, congiuntura debole e ancora in ripiegamento in ASIA, con CINA, GIAPP, e incerta in EU. Netto miglioramento per contro di INDIA, con rialzo della sua crescita. La bilancia commerciale CINA ha segnato un crollo dell’import, e un calo dell’export. Dal GIAPP calo marcato surplus current account, fiducia consumatori in rialzo meno del previsto. Positivi ancora i dati GER, con rialzo del surplus commerciale, oltre le attese, con export in recupero ampio, e calo import, e recupero ampio dei salari reali. Bene pure per UNGH, ROM, e il sentiment investitori in EU, con rialzo al max 9mesi, e positivo il dato crescita del 1.trimestre in FF. Dal CAD nuove costruzioni rialzo robusto. Per quanto riguarda i COMMENTI, da OECD, indicatori leading in leggero rialzo, dal traino GER, con primi segnali di miglioramento in EU, e di rallentamento per URSS e UK, e sottolineata la necessità di riforme strutturali, combinate con quelle fiscali, e di politica monetaria accomodante, per aiutare la crescita. Il fattore GRECIA, con la sua borsa di nuovo in calo marcato, e rialzo yields, e di UKR, ha fatto aumentare i timori, con rialzo SPREAD e YIELDS per ITL, ESP in particolare. Sui TITOLI, settore BANCHE il più esposto a questa VOLATILITà come già sottolineato più volte, a -3.0pc in EU. Per contro la borsa URSS è risultata la migliore, anche se il +2.5pc iniziale, si è azzerato. Leggero rialzo COMMODITY, con ripresa del trend rialzista PETROLIO, e settore ENERGIA. Tutti andamenti entro le conosciute fasce del medio termine, senza cambiamenti, eccetto per l’ampio calo vissuto da ORO in chiusura di venerdì, e in fase di rientro attuale. I mercati restano sempre molto di brevissimo, con movimenti anche ampi, legati agli sviluppi POLITICA, e in caso di DATI USA su occupazione, inflazione, crescita, o EU in generale. Il fattore DEBITI è globale, sempre al rialzo, quindi non influisce al momento.

Martedì, 10 Febbraio, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi