Giornata tranquilla, senza dati economici, senza politica, senza nuovi fattori.

Giornata tranquilla, senza DATI economici, senza POLITICA, senza nuovi fattori. Quindi VOLATILITà in ribasso ulteriore. In aumento l’ottimismo, che preme su SPREADS periferici EU, sui BONDS, sul DOLLARO, ed alimenta INDICI, EURO, EMERGENTI, ANGLO, in cerca di rendimento. Stabile CHF, con segnali di indebolimento potenziale. ORO, ARG in rialzo ai massimi da novembre, e a seguire PALL, PLAT, con accelerazione della spinta già in atto, dal rientro della CINA dalle festività di fine anno, che confermano dei dati di acquisti elevati continui. Acquisti saliti del 41pc nel 2013. Rialzo del PETROLIO massimo 6 settimane, sulla scia di aspettative di ripresa globale, aumento della domanda. Bene GBP, con una spinta ulteriore dai dati positivi delle vendite al dettaglio, in accelerazione. Sul fronte INTERVENTI l’attività resta, anche se meno marcata delle scorse settimane, che aveva visto la presenza sui tassi di INDIA, TURK, e altri, e di interventi diretti ampi. Una ulteriore vittima di questa pressione, KAZHAKISTAN, con una svalutazione del 19pc sul dollaro, che ha spinto al rialzo i bonds e borsa del 21 e 12pc rispettivamente. Il settore EMERGENTI si trova al suo minimo dal 2009, con un -10pc recente. Settore AUTO robusto in GER, grazie alle vendite in Cina, che spingono al massimo gli utili dei principali produttori. AEREI ulteriori dati che confermano l’aumento dei passeggeri a gennaio. BANCHE sempre in vista, con il progettato BASILEA3 e conseguente richiesta di maggiori capitali, e sempre fonte di proteste, divergenze e a rischio di fallire. BARCLAYS ieri ha stupito con la pubblicazione del piano di licenziamento per 10/12.000 persone. Le richieste delle banche del PORT di liquidità alla ECB, sono al loro minimo da 2anni. Ieri unico interesse era per la prima audizione del presidente FED YELLEN. Poca sostanza, visto che ha riconfermato che il mercato del lavoro USA è ben lungi dall’essere nei target di piena occupazione, e con obiettivi di stabilità prezzi, e riconferma della ampia politica monetaria e del tapering in atto. Dati permettendo, ovviamente. Il 12 febbraio avremo il voto sull’innalzamento del TETTO DEBITO Usa. Sul fronte della POLITICA ITL, Governo in bilico, ma al momento non fa notizia, visto che è lo stato in cui naviga da tempo. Difatti, ieri lo spread è andato sotto il 200 barriera psicologica. Nel frattempo i segnali CHARTS restano positivi per il medio termine sugli INDICI, segnali di base/supporto per USdollar INDEX, e tetto/resistenza in prossimità per EURO, nei confronti non solo del dollaro, ma anche di YEN, GBP.

Dati Economici:

ORO consumo Cina nel 2013 +41pc – SOIAsemi sotto pressione post rapporto min.agri Usa - OECD disoccupazione dic 7.6 da 7.7pc – EU repo 0.2910 inv. ECB, rischi per eco verso ribasso, competitività e current account in miglioramento nei periferici, nessun segno di deflazione in EU. Finanziamento banche Port a min 2anni. Piano banca EU positivo nonostante divergenze – CH yield 10anni 1.02pc – GER BMW vendite genn record +7.8pc. VW +8.8pc, Lufthansa passeggeri genn +2.0 – UK Barclays utili dimezzati, taglio 12000 persone – vendite dett dic +0.4 e +3.9anno – FF CorteConti, a rischio target deficit/gdp 2013 e 2014 al 4,1pc. Metro fatturato -3.3pc. Michelin utili in calo. Loreal +4.5pc – HFL TomTom utili ampio calo, -14pc titolo – ITL btp/bund 200, yield 10anni 3.70. BPER +4.0pc – ESP acqu immobili 2013 -23pc – PORT emiss 10anni 3bln 104.128 yield 5.1120 – KAZ bonds +21pc, borsa +12pc, cambio -19pc a 185 per doll da 155.60 – USA Yellen, ripresa mercato lavoro ben lontana dai target, politica monetaria e tapering intatti, obiettivo piena occupazione e stabilità prezzi, dati permettendo. Sprint utili top attese, +6.5pc. GM vendite in cina livello record. DongraFoods -6pc, DeanFood -10pc. Scorte grossisti dic +0.3pc – INDIA bil comm deficit doll 9.92lbn da 10.1 dic, eport +3.8pc, import -18pc – ARG cambia parametri calcolo inflazione.

Mercoledì, 12 Febbraio, 2014