Settimana negativa per il cambio eur/usd che ha reagito negativamente e ha intrapreso la via del ribasso.

Settimana negativa per il cambio eur/usd che, dopo aver segnato, sul mercato spot, un massimo nella giornata di Martedì a 1.3698, ha reagito negativamente e ha intrapreso la via del ribasso facendo registrare nella giornata di Venerdì il minimo settimanale a 1.3516, per poi chiudere in serata a 1.3539 ben 129 pips al di sotto della chiusura settimanale precedente.
Analizzando i contratti scambiati al CME (Chicago Mercantile Exchange) notiamo che nella settimana precedente il weekly Poc (point of control) era posto a 1.3601, nella settimana appena trascorsa i contratti sono apparsi in aumento con un weekly Poc posto a 1.3575. La settimana che si apre sarà caratterizzata da una ricca agenda economica, con dati importanti provenienti sia dall’Europa che dagli USA, in particolare Giovedì. Per il momento focalizzeremo la nostra attenzione sulla giornata di oggi con la pubblicazione di alcuni parametri significativi: in Germania alle 8:00 uscirà il dato PPI m/m e alle ore 12:00 il dato Buba Monthly Report. Negli USA, come da tradizione il terzo lunedì del mese di gennaio, si celebrerà il Martin Luther King Day. Da un punto di vista tecnico, valuteremo i livelli delle precedenti rotture (probabili resistenze), e il livello di supporto posto a 1.3435. L’operatività intraday valida soltanto per oggi si riassume come segue:
POSIZIONI SHORT: SELL STOP a 1.3523 con Take Profit ===> 1.3512 - 1.3488 - 1.3461 - 1.3435 e SELL LIMIT a 1.3687 con Take Profit ===> 1.3674 - 1.3655 - 1.3633 - 1.3615
POSIZIONI LONG: BUY STOP a 1.3628 con Take Profit ===> 1.3633 - 1.3655 - 1.3674 - 1.3687 e BUY LIMIT a 1.3435 con Take Profit ===> 1.3445 - 1.3460 - 1.3490 - 1.3512 la rottura, le tenute e le conferme di tali livelli ci consentiranno di aprire e incrementare nuove posizioni.

Lunedì, 20 Gennaio, 2014
Tags: