L’USD/CHF si consolida nei pressi della resistenza chiave a 0,9037 (vedasi anche il canale discendente).

EURUSD

L’EUR/USD ha infranto l'area di supporto chiave a 1,3503 (vedasi anche la linea di tendenza ascendente a lungo termine dal minimo di luglio 2012) e a 1,3477, il che conferma una tendenza ribassista di fondo. Resistenze orarie per un rimbalzo a breve termine possono essere trovate a 1,3496 (massimo intragiornaliero) e a 1,3513 (minimo 21/07/2014). A più lungo termine, la rottura del cuneo scendente di lungo termine (si veda anche il supporto a 1,3673) indica un evidente deterioramento della struttura tecnica. Rischi al ribasso si attestano a 1,3379 (implicato dalla formazione di doppio massimo) e a 1,3210 (seconda parte inferiore dopo il rimbalzo da 1,3503 a 1,3700). Troviamo un supporto robusto a 1,3296 (minimo 07/11/2013). Una resistenza si trova a 1,3549 (massimo 21/07/2014).

GBPUSD

La coppia GBP/USD è in una fase correttiva. Il supporto chiave pari a 1,6923 è previsto per fronteggiare rischi al ribasso a breve termine. Resistenze orarie si attestano ora a 1,7054 (massimo 24/07/2014, vedasi anche il canale discendete), e a 1,7118 (massimo 18/07/2014). Un'altra resistenza si trova a 1,7192, mentre. A più lungo termine, la violazione della resistenza principale a 1,7043 (massimo 05/08/2009) fa presagire un ulteriore rafforzamento. Le resistenze sono ubicate a 1,7332 (si veda il 50% del ritracciamento sul declino del 2008) e a 1,7447 (minimo 11/09/2008). Un supporto staziona a 1,6923 (minimo 18/06/2014).

USDJPY

L’USD/JPY prosegue nel solco del miglioramento e sfida attualmente il massimo della gamma orizzontale definita dal supporto a 101,07 e la resistenza a 101,86 (vedasi anche il canale discendente). Supporti orari sono disponibili a 101,60 (massimo 22/07/2014) e a 101,32 (minimo 23/07/2014). Un'altra resistenza si trova a 102,36. Un’impostazione rialzista di lungo periodo è favorita fino a quando reggerà il supporto chiave a 99,57 (minimo 19/11/2013). Ciò nonostante, sarà necessaria una violazione del rialzo fuori dall’attuale fase di consolidamento compresa tra 100,76 (minimo 04/02/2014) e 103,02 affinché ci sia una ripresa del trend rialzista di fondo. Un’importante resistenza staziona a 110,66 (massimo 15/08/2008).

USDCHF

L’USD/CHF si consolida nei pressi della resistenza chiave a 0,9037 (vedasi anche il canale discendente). Un supporto orario può essere trovato a 0,9001 (minimo intragiornaliero). Un altro supporto si trova a 0,8969 (minimo 17/07/2014). In una prospettiva a più lungo termine la rottura rialzista della resistenza chiave a 0,8953 (massimo 04/04/2014), suggerisce la fine dell’ampia fase correttiva iniziata nel luglio 2012. Il potenziale di rialzo a lungo termine implicato dalla formazione a doppio fondo è a 0,9207. Inoltre, una rottura della resistenza a 0,9037 favorirebbe un secondo movimento superiore (riecheggiando quello iniziato l'8 maggio) con un potenziale di rialzo a 0,9191. Una robusta resistenza si trova a 0,9156 (massimo 21/01/2014).

Venerdì, 25 Luglio, 2014