Tu sei qui

Landi Renzo: rosso di 2,7 milioni nel primo trimestre

Mercoledì, 13 Maggio, 2015

Il Consiglio di Amministrazione di Landi Renzo, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Stefano Landi, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2015.

• Fatturato pari a Euro 45,6 mln (Euro 48,1 mln nel I trimestre 2014)
• EBITDA pari a Euro 0,04 mln (Euro 1,5 mln nel I trimestre 2014)
• EBIT negativo per Euro 3,8 mln (negativo per Euro 2,2 mln nel I trimestre 2014)
• Risultato Netto pari a Euro -2,7 mln (Euro -2,4 mln nel I trimestre 2014)
• Posizione Finanziaria Netta negativa per Euro 58,2 mln (negativa per Euro 47,2 mln al 31 dicembre 2014 e per Euro 56,1 mln al 31 marzo 2014)

Stefano Landi, Presidente e Amministratore Delegato di Landi Renzo, ha dichiarato: "Il 2015 è iniziato con un prezzo del petrolio quasi dimezzato rispetto al livello che si registrava nello stesso periodo del 2014. Al di là delle ripercussioni contingenti che si sono avute nel nostro mercato in alcune aree geografiche, continuano a sussistere presupposti incoraggianti per il settore dei carburanti alternativi. In Italia – continua Landi - le immatricolazioni di nuove vetture a gpl e metano sono cresciute in maniera importante nel primo trimestre: ciò a testimonianza della validità che il consumatore finale e le case auto riconoscono ai veicoli a carburante alternativo. Inoltre, in alcuni Paesi ricchi di metano continuano i progetti di metanizzazione del trasporto con la finalità di sfruttare una risorsa più pulita, abbondante ed alternativa a quelle di derivazione petrolifera."

Evoluzione prevedibile della gestione
Pur considerando la breve visibilità attualmente garantita dal portafoglio ordini del Gruppo ed il protrarsi di situazioni di tensione dovute a fattori macroeconomici e geopolitici in alcuni mercati di riferimento per il settore, si confermano comunque risultati attesi per il 2015 in sostanziale tenuta con quelli del 2014. Il Gruppo continuerà a porre la massima attenzione al controllo dei costi operativi e di gestione, nonché a monitorare l'evoluzione degli indicatori economici e finanziari.

Mercoledì, 13 Maggio, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi