Finmeccanica ha sottoscritto la rinegoziazione della linea di credito revolving in essere. "La rinegoziazione - si legge in una nota - prevede il pagamento di un margine di 100 punti base sopra l’Euribor, in riduzione di 80 punti base rispetto alle precedenti condizioni. E’ stata inoltre ridotta la dimensione a 2 miliardi di euro, rispetto ai 2,2 miliardi della precedente, ed estesa la scadenza a luglio 2020, anno peraltro attualmente libero da impegni di rimborso sul mercato dei capitali. La linea non risulta utilizzata né al 31 dicembre 2014 né al 30 giugno 2015".

La società ha inoltre precisato che "in linea con la strategia finanziaria del gruppo, la rinegoziazione produrrà nel prossimo quinquennio un significativo risparmio di oneri finanziari e conferma il progressivo alleggerimento delle esigenze di finanziamento del capitale circolante, coerentemente con gli obiettivi del piano industriale del gruppo". La linea di credito continuerà ad assicurare per i prossimi cinque anni una fonte di liquidità bancaria in linea con le aspettative del mercato finanziario, incluse le agenzie di credit rating.

Lunedì, 06 Luglio, 2015