BHP Billiton, maggiore società mineraria al mondo ha reso noto i risultati annuali dell’esercizio chiuso al 30 giugno 2015. La discesa delle quotazioni delle materie prime ha impattato negativamente i risultati dell’esercizio, con i ricavi scesi del 22,2% a 52,267 miliardi di dollari e l’utile netto crollato dell’86,2% a 1,91 miliardi di dollari.

Il Cda di BHP Billiton ha tuttavia deciso di mantenere invariata la politica di remunerazione degli azionisti, con un dividendo confermato a 62 centesimi di dollaro per azione nonostante l’esercizio 2014-2015 sia stato il peggiore degli ultimi 11 anni sul fronte dei profitti. Alla Borsa di Londra il titolo al momento sfrutta l’intonazione positiva dei mercati azionari europei segnando un progresso del 5,68% a 1022,50 sterline per azione.

Martedì, 25 Agosto, 2015