Azimut Holding ha chiuso il primo semestre 2015 con ricavi consolidati pari a 414,7 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 258,4 milioni dell'analogo periodo del 2014. L'utile ante imposte consolidato è balzato a206,7 milioni, più che raddoppiato rispetto ai 83,6 milioni del primo semestre 2014, mentre l'utile netto consolidato è di 180,4 milioni rispetto agli 81,8 milioni di un anno prima.
La Posizione Finanziaria Netta consolidata a fine giugno 2015 risultava positiva per 339,6 milioni (303,9 milioni a fine giugno 2014 e 312,4 milioni a fine dicembre 2014). Nel semestre la cassa generata dalle attività operative è stata di 218 milioni e sono stati pagati dividendi ordinari per circa 103 milioni. Il totale delle masse gestite a fine giugno 2015 era di 30,2 miliardi; il dato comprensivo del risparmio amministrato e gestito da case terze direttamente collocato arriva a 35,2 miliardi. La raccolta netta nei primi sei mesi dell’anno è stata di 3,9 miliardi, record storico per il Gruppo, anche grazie al consolidamento delle masse di alcune JV estere che hanno contribuito per 1,6 miliardi, portando il peso delle masse fuori dall'Italia a raggiungere il 12% sul totale.

Giovedì, 23 Luglio, 2015