Tu sei qui

Acquisti su Finmeccanica

Mercoledì, 15 Luglio, 2015

Acquisti su Finmeccanica in tarda mattinata: la società della difesa guidata da Mauro Moretti segna un rialzo dell'1,16% a 12,17 euro dopo aver toccato un massimo a 12,21, su livelli che non si vedevano dall'inizio del mese, ma che ancora non giungono al test delle resistenze di quota 12,38 euro che in quel periodo hanno respinto gli assalti rialzisti dei corsi.

Il 10 luglio scorso il gruppo ha annunciato l'avvio del *buyback *di titoli fino a un massimo di 5.800.000 (pari a 70,47 milioni di euro ai corsi attuali) nell'ambito del piano di incentivazione di lungo termine e del piano di coinvestimento per il management.

In precedenza (l'8 luglio) Finmeccanica aveva annunciato un *buyback da massimi 450 milioni di euro su bond propri *in sterline ed euro con l'obiettivo di ridurre l'indebitamento e il suo costo razionalizzando la struttura del capitale.

Il 6 luglio la società aveva poi *rinegoziato una linea di credito revolving *riducendo da 180 a 100 punti base lo spread sull'Euribor posto come interessi su 2 miliardi di euro di esposizioni, un ammontare peraltro ridotto rispetto ai 2,2 miliardi di euro della linea precedente al nuovo accordo (fra l'altro la linea a oggi non è utilizzata).

Fra 15 giorni il gruppo dovrebbe aggiornare il mercato sui risultati del primo semestre dopo aver chiuso il *primo trimestre *del 2015 con un utile da 11 milioni (contro il rosso da 12 milioni di un anno prima) con un debito ridotto a 4,87 miliardi di euro (comprese le operazioni straordinarie) e in flessione da 5,27 a 5,10 miliardi circa (di 168 milioni di euro per l'esattezza) al netto delle discontinued operation.
Un confronto con il dato di fine 2014 sarebbe poco significativo perché la stagionalità degli investimenti prevede sempre un forte assorbimento di cassa nel primi trimestre e proprio dal punto di vista delle dinamiche dei flussi di cassa si può osservare che il free operating cash flow del gruppo è ancora negativo per ben 880 milioni di euro, ma registra un miglioramento del 18,7% sugli 1,08 miliardi registrati il 31 marzo 2015.

Mercoledì, 15 Luglio, 2015
 

 

Copyright (c) 2009  Borse Pro. Tutti i diritti riservati.

Tassi

Tassi