Indicatore Relative Vigor Index - RVI

L’inidicatore di analisi tecnica Relative Vigor Index (RVI) fu introdotto nel 2002 in un articolo intitolato "Something Old, Something New - Relative Vigor Index (RVI)" da John Ehlers. Relative Vigor Index (RVI) si basa sull’idea che in un mercato al rialzo il prezzo di chiusura è di solito più alto del prezzo di apertura e in un mercato al ribasso il prezzo di chiusura è più basso del prezzo di apertura. La formula di questo indicatore è la seguente:

Relative Vigor Index (RVI) = ( chiusura - apertura) / ( massimo – minimo)

Per eliminare le fluttuazioni che producono rumore per il Relative Vigor Index (RVI) viene utilizzata una media mobile a 10 periodi. Inoltre viene utilizzata una linea a 4 periodi dei valori del Relative Vigor Index, per produrre dei segnali. Se entrambe le due linee concordono si generano segnali di acquisto o vendita più affidabili.
 grafhico Relative Vigor Index
Nel grafico seguente (figura 1) la linea verde è RVI, come potete ben vedere quando incrocia la linea rossa dall’alto al basso abbiamo un trend al ribasso, al contrario quando la linea verde incrocia dal basso all’alto la linea rossa abbiamo un’entrata al rialzo. L’energia, la forza (vigor) del movimento è stabilito dalla chiusura dei prezzi. RVI si basa sostanzialmente sulla misura della media della differenza tra la chiusura e l’apertura, normalizzato dal range medio giornaliero. L’indicatore misura la forza del movimento e la probabilità che esso continui.
I segnali più affidabili che possono derivare da questo oscillatore sono i seguenti:

  • Vendere quando la linea RVI sta attraversando la linea di segnale a 4 periodi da sopra, in presenza di un divergenza bearish;
  • comprare quando RVI linea sta attraversando la linea di segnale a 4 periodi dal basso in presenza di una divergenza bullish apparsa sul grafico.

Una Bullish Divergence si ha quando i prezzi sono decrescenti, cioè formano nuovi minimi, invece graficamente l’indicatore forma nuovi massimi; al contrario abbiamo una Bearish Divergence quando i prezzi sono crescenti, cioè formano nuovi massimi, invece nell’indicatore si formano nuovi minimi, cioè punti più bassi dei precedenti.

Fare pratica usando RVI

Allo scopo far pratica con l’uso dell Accumulation/DL, noi vi consigliamo di scaricare un _software di grafici_ e applicare l’indicatore sui grafici tempo reale delle principali coppie valutarie.

A questo proposito, noi consigliamo la piattaforma di trading plus500. Si tratta di uno strumento potentissimo, facile da usare, che vi permette di praticare compravendita senza dover studiare una piattaforma troppo sofisticata. Dovrete soltanto scaricare, installare e aprire demo account gratuito, così potrete applicare sostanzialmente ogni indicatore tecnico che vorrete, su tutti i grafici dei trend giornalieri, siano essi di coppie valutarie o materie prime.