L’indicatore Momentum, presente nella piattaforma di trading Metatrader 4, misura la velocità del cambiamento dei prezzi. È di semplice calcolo, innanzi tutto bisogna considerare se utilizzarlo con un periodo temporale giornaliero o inferiore o superiore, poiché secondo il periodo temporale sarebbe più opportuno stabilire il setup di questo indicatore, per meglio cogliere l’andamento del mercato. Diciamo prima di tutto, che la piattaforma offre un’ampia flessibilità e il suo calcolo può basarsi sulla chiusura, sui prezzi di massimo, sui prezzi di minimo, al prezzo medio, al prezzo tipico, e su altri dati. L’indicatore Momentum viene calcolato come una proporzione tra il prezzo di oggi e il prezzo di N periodi fà, il valore standard impiegato nella piattaforma è di 14 periodi, ma come abbiamo detto può essere modificato.

Momentum = Chiusura (i) / Chiusura (i-N) * 100 Dove: Chiusura (i) : è il prezzo di chiusura della barra corrente Chiusura (i-N): è il prezzo di chiusura di N periodi fà

FIG1: Segnali di inversione  Indicatore Momentum 

Dal nostro grafico a 14 periodi, basato sulla chiusura, abbiamo un indicatore di Momentum uguale a 98.76, come possiamo vedere il nostro range graficamente è tra 101 e 95.97, potevamo stabilire dei valori tipo zero e 100, ma questi valori permettono una migliore comparazione rispetto ai valori storici. Questo indicatore funziona come qualsiasi altro indicatore di momentum, quando si trova ai minimi di periodo potrebbe fornire delle indicazioni utili di acquisto, al contrario quando si trova ai massimi di periodo potrebbe fornire indicazioni utili di vendita. Questo grafico preso causalmente, ne descrive bene l’andamento, fra tutti gli altri indicatori che misurano la velocità del cambiamento dei prezzi l’indicatore Momentum forse è il più significativo. Pertanto, si può utilizzare come un oscillatore che segue il mercato, quindi si compra quando raggiunge il minimo e si vende quando raggiunge il massimo, cioè in tutti i casi che la linea che descrive l’indicatore si sta invertendo si sta capovolgendo, poiché quando è ai massimi o ai minimi se non vediamo segnali di inversione, il trend potrebbe continuare formando nuovi massimi e nuovi minimi dei prezzi di mercato, e in questo caso indicherebbe continuazione, ma è ragionevole pensare come messo in evidenza dalla teoria di Dow all’interno di qualsiasi trend principale si inseriscono dei trend secondari e dei trend di più breve periodo che rappresentano dei cicli, il movimento dei prezzi si espande e si contrae, da questi presupposti e dall’evidenza grafica di questo indicatore ne deriva la sua attendibilità. Non per ultimo, questo indicatore viene utilizzato anche per mettere in evidenza le divergenze.