Indicatore Force index

L’indicatore di analisi tecnica Force index, fu sviluppato da Alexander Elder, calcola la forza dei cambiamenti dei prezzi usando una combinazione di prezzi e del volume. L’indicatore force index ? una linea che oscilla sopra e sotto lo zero. Questo indicatore ha delle caratteristiche particolari poich? utilizza, i cambiamenti dei prezzi, la direzione del cambiamento del prezzo e il volume.
Il force index è una misura della prevalenza dei compratori o dei venditori sul mercato. In generale, se il prezzo è al rialzo, e il force index è sopra lo zero e in salita, il movimento al rialzo è probabile che continui. Invece, se i prezzi sono in trend al rialzo, ma il force index è vicino allo zero o si muove verso lo zero, si sta creando un’eguaglianza tra compratori e venditori, in tal modo il movimento al rialzo dei prezzi è probabile che entri in una fase di stallo o si potrebbero fermare. Calcolo: il force index (FI) è calcolato usando l’ultimo prezzo di chiusura, il precedente prezzo di chiusura e gli ultimi volumi. Quindi se il prezzo corrente di chiusura è superiore al precedente, force index è positivo, e se il prezzo di chiusura corrente è inferiore al precedente, force index è negativo, inoltre maggiori sono i volumi di negoziazione maggiore sarà la sua forza.

Force index = volume attuale * [(MA (Prezzo, N, i) - MA (Prezzo, N, i-1)]

Dove: MA ( prezzo, N, i) = media mobile della barra corrente per N periodi scelti; MA ( prezzo, N, i-1) = media mobile di un periodo precedente su N periodi scelti; Per quando riguarda il prezzo si puo utilizzare il prezzo di chiusura oppure di massimo, minimo ecc dipende dalle esigenze comunque generalmente è utilizzato il prezzo di chiusura.
L’utilizzo di questo indicatore nel forex è molto limitato, e molto inaffidabile poiché sul forex non è possibile calcolare con precisione i volumi, il mercato è over the counter, le negoziazioni non sono ufficiali, anche se Meta trader4 fornisce i valori dei volumi questi sono inaffidabili e possono variare da piattaforma a piattaforma, quindi per questo mercato ha una utilità ridotta. Lo stesso non avviene per il mercato azionario o per le commodity dove assume una certa rilevanza per le sue peculiarità di combinare prezzi e volumi. Come potete notare dal grafico in figura 1, l’indicatore reagisce molto velocemente al cambiamento dei prezzi, ma essendo molto repentino produce molti falsi segnali nel cross forex gbp/usd, dove in realtà non generano delle reali inversioni del trend. Un suo uso potrebbe esser fatto per determinare la fine di un trend, seppur di breve periodo, generando il segnale di uscita quando l’indicatore Force Index da segni di cedimento rispetto al suo movimento precedente. Figura 1: gbp/usd Force index 13 periodi Force index 13

Fare pratica usando Force Index

Allo scopo far pratica con l’uso dell Accumulation/DL, noi vi consigliamo di scaricare un _software di grafici_ e applicare l’indicatore sui grafici tempo reale delle principali coppie valutarie.

A questo proposito, noi consigliamo la piattaforma di trading plus500. Si tratta di uno strumento potentissimo, facile da usare, che vi permette di praticare compravendita senza dover studiare una piattaforma troppo sofisticata. Dovrete soltanto scaricare, installare e aprire demo account gratuito, così potrete applicare sostanzialmente ogni indicatore tecnico che vorrete, su tutti i grafici dei trend giornalieri, siano essi di coppie valutarie o materie prime.