Indicatore Consumer Price Index

L’indicatore di analisi fondamentale del dollaro Consumer Price Index (CPI) è un indice ponderato di prezzi medi di un paniere predefinito e costante di beni e servizi, tipo i trasporti, il cibo e le cure mediche. Il Consumer Price index misura le variazioni di prezzo per ciascun bene o servizio incluso in questo particolare paniere, per valutare il cambiamento nel potere d’acquisto dei consumatori, quindi è un indicatore d’inflazione. I prodotti inclusi nel CPI non hanno tutti la stesso peso, sono ponderati in base all’importanza che si attribuisce. Questo indice viene elaborato da U.S. Bureau of Labor Statistics, ed è una delle statistiche molto utilizzate per valutare l’inflazione o la deflazione, pertanto aumenti improvvisi del CPI in un breve periodo indicano un’inflazione crescente, con conseguenza di perdita di potere d’acquisto da parte del consumatore, invece grandi riduzione del cpi nel breve periodo indicano periodi di deflazione, che rappresentano una notizia negativa per i mercati finanziari, poiché indicano che i prezzi si stanno riducendo quindi l’economia non è molto florida, la domanda per i beni diminuisce e la banca centrale è costretta a ridurre i tassi d’interesse provocando una svalutazione della moneta.
L’importanza di questo indicatore è elevata ed inoltre rappresenta una statistica molto osservata in tutta l’America, è di interesse comune. Da questo indicatore dipende come abbiamo detto precedentemente la politica monetaria della Banca centrale Fed, poiché dovrà aggiustare i propri tassi d’interesse al variare dell’inflazione. Più aumenta l’inflazione e più la Fed dovrà aumentare i tassi d’interesse sul dollaro, provocando un apprezzamento della valuta, ciò per evitare fughe di capitale e per impedire la perdita di potere d’acquisto della moneta che verrebbe remunerata anche con un tasso d’interesse reale minore dovuto all’accrescimento dell’inflazione.
Pertanto, la relazione tra l’inflazione e i tassi d’interessi ci dice come il CPI potrebbe influenzare i mercati, quindi osservando l’andamento dell’inflazione, se aumenta o diminuisce, gli investitori possono anticipare la performance di differenti tipi di investimenti.
Una variate del Cpi molto più affidabile è il dato Core: detto Core CPI o CPI Ex Food and Energy, che sarebbe lo stesso Cpi con l’esclusione di alcuni prodotti i cui prezzi tendono ad essere molto volatili come cibo ed energia, in tal modo si genera un indicatore più affidabile.

Fare pratica usando CPI

Allo scopo far pratica con l’uso dell Accumulation/DL, noi vi consigliamo di scaricare un _software di grafici_ e applicare l’indicatore sui grafici tempo reale delle principali coppie valutarie.

 

A questo proposito, noi consigliamo la piattaforma di trading plus500. Si tratta di uno strumento potentissimo, facile da usare, che vi permette di praticare compravendita senza dover studiare una piattaforma troppo sofisticata. Dovrete soltanto scaricare, installare e aprire demo account gratuito, così potrete applicare sostanzialmente ogni indicatore tecnico che vorrete, su tutti i grafici dei trend giornalieri, siano essi di coppie valutarie o materie prime.