Indicatore ATR

L’indicatore di analisi tecnica ATR (Average True Range) è stato sviluppato da Welles Wilder e misura la volatilità del mercato. Come tale, l’indicatore non fornisce una indicazione della direzione dei prezzi o la durata, ma semplicemente il grado del movimento dei prezzi o volatilità, molto utile nei mercati dove sono presenti molti gap, come le azioni o le commodity. La volatilità ha 3 caratteristiche: è ciclica, persiste da un giorno al successivo e tende a ritornare verso valori medi. Average true range (ATR) si basa sul True Range che è sarebbe il più grande di questi valori:

  • la differenza tra il massimo e il minimo corrente
  • il valore assoluto tra il massimo corrente meno e la chiusura del periodo precedente
  • il valore assoluto tra il minimo corrente e la chiusura del periodo precedente

In poche parole, l’indicatore Average True Range è una media mobile dei valori del true range. FIG 1. ATR forex usd/jpy  Forex USD/JPYQuesto esempio si riferisce a usd/jpy, ma è molto utilizzato per il mercato azionario dove i gap sono quasi sempre presenti tra la chiusura e l’apertura. L’average true range sarebbe una media, nel grafico presente è una media di 14 periodi ATR=(13*atr di ieri +TR corrente)/14 della volatilità reale, è stato pensato per movimenti giornalieri dove è naturale aspettarci gap, ma può essere adattato a diversi periodi temporali. Nel mercato forex può essere utilizzato come integrazione ad altri indicatori. Comunque valori bassi di ATR si ottengono nelle fasi laterali come potete bene vedere dalla parte finale del grafico, invece valori alti si ottengono durante le fasi caratterizzate da ampi movimenti dei prezzi, come potete vedere dalla parte iniziale della FIG1. Questo esempio è del forex market, ma purtroppo nel forex i mercati sono aperti 24 su 24, e questo indicatore indubbiamente è utile nel descrivere la volatilità ma non si adatta bene per lo scopo per cui è stato ideato come cogliere la volatilità prendendo in considerazione i movimenti dei prezzi discontinui come aperture superiori alle chiusure o inferiori alla chiusura e dei relativi punti di massimo e minimo, quindi è molto utile come accennato all’inizio per quei mercati che non negoziano 24 su 24, ma solo durante la giornata di negoziazione dove il valore di chiusura non coincide mai con l’apertura, non a flusso continuo per il trader, mercato azionario e commodity dove si opera poco fuori il grey market, nell’orario non ufficiale. Per sintetizzare un valore alto dell’indicatore indica un movimento più veloce dei prezzi, elevata volatilità, un valore basso indica bassa volatilità, fase laterale di trading range. Lo scopo del ATR è cogliere la reale volatilità di un mercato in un determinato periodo.

Fare pratica usando ATR

Allo scopo far pratica con l’uso dell Accumulation/DL, noi vi consigliamo di scaricare un _software di grafici_ e applicare l’indicatore sui grafici tempo reale delle principali coppie valutarie.

A questo proposito, noi consigliamo la piattaforma di trading plus500. Si tratta di uno strumento potentissimo, facile da usare, che vi permette di praticare compravendita senza dover studiare una piattaforma troppo sofisticata. Dovrete soltanto scaricare, installare e aprire demo account gratuito, così potrete applicare sostanzialmente ogni indicatore tecnico che vorrete, su tutti i grafici dei trend giornalieri, siano essi di coppie valutarie o materie prime.

                                         Per iniziare a fare trading usando ATR    Clicca Qui