Nel precedente articolo abbiamo accennato al concetto di orari del mercato e al fatto che durante la giornata ci sono dei momenti in cui i prezzi si muovo maggiormente perché entrano in gioco i trader eprofessionali e gli operatori istituzionali.

In questo articolo faremo riferimento sempre all'ora italiana (GMT+1 o GMT+2 a seconda che sia in uso l'ora solare o legale). Questi dati sono una linea guida; nel mondo non tutti gli stati adottano l'ora legale e solare e soprattutto non la cambiano in sincronia quindi potrebbero esserci dei momenti durante l'anno in cui questi dati non sono precisi.

Ci sono principalmente 3 sessioni:

Come rappresentato nel grafico sottostante, la sessione Europea inizia alle 8 con l'apertura del  mercato di Francoforte , un'ora dopo apre Londra.

Alle 14 inizia la sessione americana mentre quella asiatica inizia allo scoccare della mezzanotte italiana.

Una sessione minore è quella australiana che comunque apre alle 23.

L'importanza di questo grafico è immensa perché indica quando le varie sessioni iniziano e finiscono ma anche quando le sessioni si accavallano. Più player istituzionali sono operativi, più aumenta la liquidità, più aumenta la volatilità e più aumenta la portata dei movimenti dei prezzi.

Quindi capiamo come le 9 e le 14 siano dei momenti molto importanti della giornata perchè aprono i più grossi mercati mondiali e inoltre le negoziazioni sono contemporaneamente aperte in altri continenti. Alle 9 infatti oltre al mercato europeo, la sessione asiatica è ancora operativa, mentre alle 14 l'apertura di New York si accavalla con la sessione europea per circa tre ore.

Scarica piattaforma trading

         Web Trader piattaforma online

Quali sono i momenti migliori per tradare?
In genere le migliori opportunità si trovano dalle 9 alle 11 e dalle 14 alle 17 durante la sessione europea.

Quali sono i momenti peggiori per tradare?
Tra le 12 e le 14 solitamente il mercato si calma in corrispondenza della pausa pranzo. I trader istituzionali si prendono un po' di riposo e dedicano queste ore per coltivare relazioni di business con potenziali clienti e collaboratori.

Tra le 22 e le 24 solo l'Australia è operativa, la liquidità è bassissima e i movimenti sono minimi.
Inoltre, a meno che si abbia una conoscenza dei mercati sopra la media, è sconsigliabile aprire una posizione prima dell'apertura dei mercati di Londra e New York perché solitamente ogni sessione fa storia a sé e i trend generati in una sessione possono facilmente essere ribaltati dai trader della sessione successiva.

E le rimanenti parti della giornata?
Quando la sessione asiatica e quella americana sono aperte ma non si accavallano con la sessione europea solitamente non si vedono grossi movimenti a patto che non ci sia qualche news importante. Tuttavia è possibile operare in questi orari, ma ovviamente i potenziali movimenti sono molto ridotti rispetto agli orari di punta.