Capire i rischi del Forex trading

Forex: Investire o non investire? Molti sono restii ad entrare nel Forex a causa dei suoi “rischi”. Parlando in senso generale, ci sono rischi ovunque nella nostra vita: le fabbriche potrebbero funzionare male, se apri un negozio i clienti potrebbero non venire, il mercato delle azioni potrebbe crollare e se sei impiegato potresti essere licenziato durante un periodo di riduzione dell’organico. Ci sono rischi ovunque!

Il forex è un'attività di investimento e, come tale, anch'essa comporta un rischio. Questo però non dovrebbe spaventare. Piuttosto, se hai intenzione di affacciarti a questo business, dovresti impegnarti a capire come minimizzare tali rischi e gestirli, proprio come si fa in ogni altra attività di investimento.

Ecco alcuni passaggi che dovresti tenere presente in questa valutazione:

1. Scegliere il giusto broker Forex

Uno dei metodi migliori per evitare inutili rischi è non scegliere Broker forex di bassa qualità. 

Il mercato Forex non prevede nessuna quotazione centralizzata. Quindi, diversamente dal mercato dei future, non c’è un market maker per i compratori o venditori sul Forex; il prezzo offerto dai diversi broker Forex può variare molto. Quando investi nel mercato Forex, dipendi totalmente dall’integrità del dealer per la riuscita di un buon affare.

Inoltre, scegliere il giusto broker ti mette al sicuro da truffe. Il trading online è, come dice l'espressione stessa, un business "online". Per questo (come quando compri qualcosa da un sito, o prenoti un servizio via internet), occorre fare ulteriore attenzione al fatto che il nostro "interlocutore dall'altra parte dello schermo" sia serio e non voglia approfittare in malo modo della distanza e di un certo "anonimato" che l'interazione digitale garantisce. Le transazioni online di qualsiasi tipo sono in gran parte regolamentate dalla legge; in particolare il trading sottosta a regolamentazioni più o meno rigide che variano da stato a stato (ogni broker è legato alle regole dello stato in cui ha la sua sede centrale). I broker più affidabili sono quelli in possesso i certificazioni di regolamentazione e stati europei come Inghilterra, Italia, Germani, Francia, stati scandinavi ma anche Stati Uniti hanno regolamentazioni molto protettive per i consumatori. Per questo motivo, controllare dove un broker ha la sua sede centrale e assicurarsi che sia in possesso di una certificazione ci garantisce una maggiore sicurezza. Per favorire questo processo di selezione Borse.pro ha istituito un servizio di recensione e comparazione di molti broker. In una sezione dedicata del sito, troverai le schede di ogni borker in cui sede, regolamentazione e altre caratterisitche sono riportate. Qui sarà possibile comparare i broker, leggere le recensioni degli esperti e degli utenti e perfino impostare dei criteri di ricerca broker filtrandoli secondo i criteri che tu ritieni importanti (per esempio puoi filtrare tutti i broker che hanno sede centrale in uno specifico paese o che sottostanno ad una specifica regolamentazione).
 

2. Posizionare lo Stop loss order

Nessuno può prevedere con assoluta certezza come si muoveranno i tassi di cambio poichè il mercato Forex è variabile. Il mercato Forex potrebbe avere delle virate inaspettate e muoversi in tuo sfavore. Questo vale per i principianti che potrebbero non saper interpretare correttamente i segnali di mercato (o non coglierli in tempo) ma anche per i traders più esperti che potrebbero essere colti di sorpresa da un movimento inaspettato o peccare di "troppa sicurezza" e scegliere momenti troppo rischiosi per investire nel mercato.

Le fluttuazioni del tasso di cambio estero, tra il momento in cui inizi la contrattazione e il momento in cui tenti di liquidarla, influiranno sul prezzo del tuo contratto Forex e il profitto e le perdite potenziali relativi ad esso.

Per evitare di perdere tutto il tuo capitale d’investimento puoi utilizzare gli Stop Loss Order. Per esempio, se hai 100.000 da investire, puoi dire che sei disposto a rischiare 10.000 del capitale, con la possibilità di guadagnare altri 100.000. Questo può essere facilmente attuato da un trader, quindi le tue perdite possono essere limitate al 10% o al 5% del capitale investito.
 

3. Evitare margini troppo alti

Un altro modo per gestire bene i tuoi rischi nel mercato Forex è investire senza un livello eccessivo di indebitamento. La moderazione è un principio valido in ogni azione della nostra quotidianità e anche in un'attività di investimento è buona norma agire con cautela e non esagerare. In particolar modo il trading online, dove l'investitore non effettua un concreto "pagamento in banconote" può innescare un processo mentale di deresponsabilizzazione per cui l'investitore si lascia prendere la mano e gestisce i suoi soldi "intangibili" come se fosse un gioco. É un procedimento molto simile a quello che si verifica per alcune persone che usano la carta di credito nello shopping senza porsi limiti e si trovano in rosso pesante alla fine del mese.
Ricorda quindi: quelli sono i tuoi soldi veri!

Nel trading forex c'è un altro strumento a cui bisogna prestare attenzione perchè può amplificare questa "perdita di controllo": la leva finanziaria
La leva è un'opportunità ottima per il trader in quanto può aumentare esponenzialmente il proprio guadagno. I broker Forex, dal canto loro, propongono alti valori di leva finanziaria, dato che questo comporta maggiore reddito per loro. Tuttavia, se si decide di utilizzare una leva molto alta, si deve tener conto che anche le perdite potrebbero essere molto consistenti (moltiplicate esponenzialmente, proprio come succederebbe in caso di guadagno). Occorre dunque sempre tener presente che commerciare con un alto livello di leva potrebbe aumentare i tuoi profitti o le tue perdite.

Il Forex può essere straordinariamente proficuo. Offre enormi vantaggi: liquidità incomparabile con altri mercati, comodità di investire tramite Internet e sicuramente l’opportunità di guadagnare molti soldi. Occorre però investire in maniera intelligente. Come qualsiasi altro affare commerciale, se sei nuovo nel campo, devi imparare e allenarti molto prima di testare le tue capacità e prendere il volo. Seminari, libri, Internet, documenti, corsi: tutto questo materiale è utile per prepararti e consentirti di inziare un'attività di trading in maniera più consapevole ed informata. Puoi anche testare le tue abilità senza investire denaro vero, utilizzando i le simulazioni di conto (chiamati anche versioni demo, dimostrative ecc) fornite gratuitamente da  moltissimi broker. Dopo tutto, il Forex è aperto 24 ore al giorno e ci sono sempre tante opportunità da nel mercato quindi, perchè non essere paziente finché sarai completamente pronto?
 

4. Diversificazione nel commercio

La diversificazione è un altro modo per amministrare i rischi nel mercato Forex. Se vuoi minimizzare i tuoi rischi nel mercato Forex, puoi cercare di diversificare i tuoi dividendo le somme destinate all'investimento tra una diverse valute.
Puoi provare cioè ad investire simultaneamente su diverse coppie di monete.

Per esempio, se hai un capitale pari a 1.000$, sarebbe preferibile, invece di investire l'intera somma in EUR/USD, dividerla in parti più piccole (in questo esempio consideriamo una divisione a metà) ed investirle in  EUR/USD e GBD/USD (nel nostro caso sarebbe 500$ per ogni coppia). Ovviamente ti consigliamo di scegliere coppie altamente correlate, che tendono quindi a muoversi nella stessa direzione. Se vuoi avere una breve panoramica sulle maggiori coppie di monete clicca qui ed entra nelle pagine specifiche delle coppie.
 

Conclusioni

Il forex è un'attività di investimento tra le più vantaggiose ma a volte è circondata da un alone di mistero misto a timore.  Noi non ci nascondiamo dietro belle parole: come tutti gli investimenti, anche nel forex ci sono rischi. Il buon investitore è cosciente di questo e non demorde, ma tenacemente cerca il metodo vincente per minimizzare tali rischi. La moderazione e soprattutto la conoscenza sono fattori chiave nella buona gestione dei tuoi rischi. Prima di entrare nel mercato Forex, occorre fare un lavoro su se stessi, migliorando la nostra capacità di manenere i nervi saldi e rispettare i limiti e gli obiettivi prefissati. Inoltre, la cosa migliore da fare, dalla quale derverà sicurezza (ma anche una sana cautela) è studiare per conto tuo o con delle lezioni  ed esercitarsi con le versioni demo. Le domande che una buona formazione dovrebbe aiutarti a rispondere sono: cosa guida il movimento del prezzo delle valute? Come leggere i dati d’analisi? Come leggere gli indicatori sulle tabelle? Imparare i dettagli su come si muove il prezzo delle monete ti aiuterà a capire come investire minimizzando i rischi. 

 

Preparati dunque ad investire senza paura e in maniera intelligente e guadagna sul Forex!
Buona fortuna!