Le medie mobili

Prima di tutto ci sono 3 medie mobili. Quella azzurra è una media mobile esponenziale a 21 periodi, quella gialla una media mobile semplice a 50 periodi e quella marrone è una media mobile semplice a 200 periodi. Questi parametri non vengono cambiati quando posto grafici di diversi orizzonti temporali.
Le medie mobili mi danno indicazioni sulla direzione dei trend di breve, medio e lungo periodo. Inoltre svolgono anche la funzione di supporto e resistenza.

Grafico di medie mobili

I livelli di Fibonacci

Alle volte compariranno nei grafici delle linee orizzontali blu più spesse delle altre con dei numeri sulla parte destra.
Queste sono dei rintracciamenti o delle estensioni di Fibonacci. Tante volte sono dei livelli di lungo periodo che lascio tracciati nel grafico perché ho notato che spesso rimangono validi per molto tempo e sono anch’essi potenziali supporti o resistenze.
Ad esempio, quando i prezzi sono caratterizzati da un andamento laterale tra due livelli di Fibonacci, alla rottura di uno di questi livelli, guardo sempre se quel livello da resistenza diventa supporto (o viceversa). Se questo avviene, il mio target diventa il successivo livello di Fibonacci.
E’ difficile spiegare in poche righe come utilizzo i numeri di Fibonacci, tuttavia, per il momento, quello che è importante sapere per capire i grafici che allego è che i livelli di Fibonacci costituiscono importanti punti di supporto o resistenza.

Grafico di Fibonacci

 

I Pivot Point

I Pivot Point sono sicuramente l’elemento del grafico che lo rendono più disordinato. Sono quei segmenti orizzontali colorati sparsi per il grafico. Spero di scrivere a breve una spiegazione più approfondita su questo argomento, comunque sono dei potenziali livelli di supporto o resistenza derivati con formule matematiche. I dati necessari per calcolarli sono il prezzo di chiusura, il massimo e il minimo del precedente periodo. Utilizzo Pivot Point giornalieri e settimanali.

Grafico di Pivot Points

 

Qual è l’utilità di tutti questi livelli?

Sono punti di particolare rilevanza perché controllati attentamente da molti trader, soprattutto quelli istituzionali. Essendo tutti potenziali livelli di supporto o resistenza è importante esserne a conoscenza qualunque sia la vostra strategia di trading. 
Soprattutto quando si concentrano tutti in un’ area, questa diventa particolarmente rilevante. Di solito cerco di selezionare le mie trade in modo da avere tra il mio prezzo di entrata e il mio target meno ostacoli possibili. 
Se ad esempio voglio entrare lungo, ma poco sopra il prezzo di entrata si trovano un paio di pivot point, un livello di Fibonacci e una media mobile, probabilmente scarto quella potenziale trade e aspetto che quella importante zona di resistenza sia superata prima di considerare altre posizioni lunghe. 
Oppure se apro una nuova posizione, il mio target sarà molto probabilmente in prossimità di un’area dove più livelli di supporto o resistenza si incontrano.