Con il passare degli anni, ma soprattutto grazie ai vari miglioramenti tecnologici, i Broker online hanno subito modifiche sempre maggiori sotto tutti i punti di vista. Proprio in riferimento a questo possiamo dire che al giorno d'oggi esistono tanti diversi Broker, che differiscono tra loro per via di una o più caratteristiche.

Differenze principali tra i vari BrokerPartendo dal principio, è indispensabile ricordare che solamente i grossi investitori, o ancora meglio le banche centrali, possono entrare direttamente all'interno del mercato, instaurando un vero e proprio rapporto diretto. I restanti investitori "minori", sono invece costretti, la maggior parte delle volte, a doversi affidare ad un intermediario, che nel nostro caso è proprio il Broker online. Il Broker, infatti, fa si che il rapporto indiretto tra il trader e il mercato possa funzionare nel migliore dei modi.

Collegandoci a quanto detto in precedenza e ricordando che operare all'interno del mercato richiede una grossa conoscenza nei confronti della piattaforma di negoziazione, va da sé il fatto che la scelta del giusto Broker diventa davvero fondamentale. Ogni investitore, avendo un proprio modo di vedere le cose e preferendo alcuni fattori rispetto ad altri, può infatti decidere di utilizzare la piattaforma a lui più gradita. Nel corso dell'articolo entreremo nel dettaglio della questione, ma per adesso ci limitiamo ad enunciare le tipologie di Broker più conosciute al mondo: 1) i Broker MM (Market Maker), 2) i Broker STP (Straight Throught Processing) ed infine 3) i Broker ECN (Electronic Communication Network).

Differenze tra i tipi di Broker

In base al rapporto tra i clienti ed il Broker, ma anche dalla fonte di guadagno di quest'ultimo, andiamo a specificare in dettaglio le varie tipologie precedentemente citate.

  • I Broker Market Maker hanno la particolarità di poter scegliere da soli se mantenere le posizioni dei propri clienti in un proprio mercato immaginario oppure di tutelarsi, attuando strategie opposte nel mercato reale. Possiamo quindi dire, che tutti i Broker MM hanno la straordinaria capacità di riuscire a guadagnare attraverso le nostre perdite. Molte volte queste tipologie di piattaforme supervisionano l'andamento dei propri clienti durante i primi giorni di aperture, per poi decidere se associare la persona come "vincente" o "perdente". Esistendo un vero e proprio "conflitto d'interessi", la scelta di questa tipologia va ovviamente fatta con totale certezza e fiducia, dopo aver effettuato gli opportuni controlli.
  • I Broker STP e quelli ECN hanno la caratteristica comune di essere del tipo "No Dealing Desk". Grazie a questa particolarità, le varie piattaforme online inviano direttamente le varie operazioni attraverso sistemi automatici, che permettono anche di mantenere l'anonimato del cliente nei confronti del Broker. Proprio per questa questione dell'inesistenza del conflitto d'interesse, le tipologie STP e ECN vengono spesso preferite a quelle MM. Gli ECN, oltre ad inoltrare direttamente le operazioni sul mercato, offrono anche informazioni indispensabili sul volume, la liquidità e molto altro ancora. Per finire, concludiamo questa seconda parte ricordando che, molto spesso, gli ECN applicano delle commissioni nei confronti delle aperture dei propri clienti.

 

Vantaggi e svantaggi delle piattaforme ECN

Iniziando a parlare dei vantaggi, possiamo dire che l'utilizzo delle piattaforme ECN permette di poter attuare la propria strategia nel minor tempo possibile, grazie soprattutto alla velocità delle aperture. Un'altra caratteristica fondamentale, che premia fortemente questo sistema, è quella di riuscire ad avere a disposizione la situazione generale dell'asset, la liquidità e molto altro ancora, in maniera diretta e senza quindi staccarsi dallo stesso Broker. Così come in ogni campo, anche in questo caso, esistono degli svantaggi da tenere in considerazione. Andando ad esaminare gli ECN, salta subito all'occhio la complessità del sistema, che rende questo metodo meno intuitivo e pratico rispetto agli altri. Come se ciò non bastasse, abbiamo già accennato in precedenza che la presenza delle commissioni può esser vista, sotto certi aspetti, come un vero e proprio punto a sfavore. Molte persone, proprio per queste circostanze, decidono, giorno dopo giorno, di affidarsi a piattaforme che non vengono considerate dei veri e propri ECN, come ad esempio Plus500.

Plus500 tra le migliori piattaforme in assoluto

Proprio com'è stato citato in precedenza, Plus500, oltre ad essere considerata come una delle piattaforme di negoziazione più utilizzate al mondo, dà anche la possibilità di poter avere a disposizione una serie di strumenti e di funzionalità davvero indispensabili. Il sistema dei contratti per differenza, indicato più comunemente con l'acronimo " CFD", continua, mese dopo mese, ad essere tra i metodi più utilizzati nel settore borsistico. La caratteristica  dell'intuitività del Broker, trattata nella penultima parte di quest'articolo, offre la possibilità di poter far avvicinare anche i clienti meno esperti a questo settore in continuazione espansione.

Tenendo bene in considerazione tutte le caratteristiche delle varie tipologie di Broker, e ricordando sempre la questione dell'affidarsi esclusivamente a sistemi verificati al 100%, siamo sicuri di aver proposto tutte le soluzioni per poter scegliere la piattaforma di negoziazione che più si addice ai tuoi interessi.

Trading online demo      
Web Trader piattaforma online       ​​